sabato, 15 Giugno 2024

Nella giornata di ieri, i
Carabinieri della Compagnia di Matera, al termine di attività
info-investigativa, tesa al contrasto dei reati contro il patrimonio, hanno
deferito in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Matera, tre
miglionichesi, rispettivamente di anni 56, 32 e 33, ritenuti responsabili: il
33enne di ricettazione, mentre i restanti due di acquisti di cose di sospetta
provenienza.

Al riguardo, i militari
della Stazione di Miglionico, dopo aver sviluppato delle informazioni apprese
circa un furto di bottiglie di liquori, perpetrato presso un deposito del
posto, hanno avviato una consistente attività info-investigativa con la quale
sono stati acquisiti importanti elementi a carico dei tre soggetti.

I carabinieri infatti
hanno appurato che il 56enne, dopo essersi procurato un cospicuo numero di
bottiglie di liquori, risultate successivamente di provenienza furtiva, le ha
vendute agli altri due uomini, tutti di Miglionico, i quali, nonostante le
anomale circostanze che hanno caratterizzato la specifica compravendita, ed in
particolare l’entità del prezzo fissato (molto più basso rispetto al reale
valore di mercato dei medesimi liquori), hanno comunque proceduto all’
acquisto.

I carabinieri all’esito
delle attività hanno proceduto al sequestro delle bottiglie rinvenute.  
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap