domenica, 14 Aprile 2024

Patto di amicizia tra Matera e Greccio (Ri) sulla tradizione presepiale

Matera è tra le città protagoniste oggi (13 aprile) alla “Festa delle città gemellate”, che si svolge nel comune rietino di Greccio dove è stato realizzato il presepe di San Francesco, il più antico d’Italia con i suoi 800 anni. Un’occasione preziosa per coinvolgere...

Gli Special Olympics di Massafra hanno visto tra i protagonisti gli atleti dell’Asd Riva dei Greci Basket Bernalda, in un weekend di attività cestistiche e non solo. In campo, sia per i 5vs5 che per i 3vs3, ma anche per i Giochi Speciali, che completano le attività dello Special Basket 20223/2024. Un programma che coinvolgerà diverse realtà del sud Italia, a partire dall’appuntamento pugliese, infatti, saranno cinque le tappe della manifestazione.

“Attraverso lo sport creiamo un mondo in cui le persone con disabilità intellettive sono riconosciute per le proprie capacità e non discriminate per le loro differenze. Diamo l’opportunità di scoprire attitudini e talenti, la fiducia in sé stessi e la piena soddisfazione – sul campo di gioco e nella vita. Con i riflettori puntati sulle abilità degli Atleti rendiamo la società intera più accogliente ed inclusiva”. È questa la mission dell’attività degli Special Olympics, chiamati a coinvolgere nell’ambito sportivo tanti ragazzi che possono sviluppare le rispettive capacità, nonostante le difficoltà legate alla disabilità.

L’Asd Riva dei Greci Basket Bernalda ha partecipato a questo primo appuntamento con gli Special Olympics con 15 atleti, supportati molto dalle famiglie degli atleti, ottenendo anche una prima storica vittoria nell’ambito di questa disciplina, che dà ulteriore valore ai progressi e all’importanza del progetto di inclusione, partito due anni fa e fortemente voluto dal presidente Giuseppe Carella “Un Canestro per tutti”. Ricordiamo che, nell’ambito dello Special Basket, le gare 5vs5 sono disputate da due atleti normodotati e 3 con disabilità intellettive; mentre nel 3vs3 c’è un atleta normodotato e 2 diversamente abili. “Sono contento dei progressi del nostro progetto e della vicinanza di molte famiglie, non è sempre facile poter spostare un gruppo di ragazzi e atleti con disabilità, ma la forza che ci danno, assieme al supporto di genitori e parenti, rende sempre più belli questi momenti”. La parte economica non è da sottovalutare, anche perché i prossimi appuntamenti richiederanno impegni importanti. Lo Special Basket 2024 infatti vivrà di cinque tappe, dopo Massafra sarà ospitato a Reggio Calabria, a Bernalda, a Termini Imerese e le finali del 6, 7 e 8 giugno a Gela in Sicilia. Sarebbe bello poter far vivere tutte le esperienze a questi ragazzi, e se qualche realtà locale volesse avvicinarsi al progetto “Un Canestro per tutti” sarebbe bello aiutare l’Asd Riva dei Greci Basket e le famiglie ad affrontare le spese di viaggio e di permanenza per gli eventi.

“Abbiamo vissuto un fine settimana con tante emozioni, dentro e fuori dal campo con i nostri atleti che hanno anche gioito per la prima vittoria nel 5vs5 – ha raccontato Giuseppe Carella –. Vorrei fare i miei complimenti per l’organizzazione impeccabile allo staff della Teknical Sport Massafra, e ringraziare per il suo impegno il Responsabile dello Special Basket Sud, Roberto Ficarra. Un grande ringraziamento va, non per ultimo, alle famiglie dei nostri atleti, sempre presenti e pronte a supportare l’attività”.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap