giovedì, 29 Febbraio 2024

“Ritratti di Matrimoni”, una mostra inedita a Matera

 Dal 12 al 16 marzo, nelle scuderie di Palazzo Malvinni Malvezzi sarà ancora una volta protagonista la fotografia di matrimonio d’autore. In occasione della Convention annuale di ANFM, unica Associazione italiana di fotografi matrimonialisti, Maurizio Beucci,...


Con l’obiettivo di migliorare il decoro urbano, l’Amministrazione comunale su iniziativa del sindaco, Domenico Bennardi, e dell’assessore all’Ambiente Massimiliano Amenta, in collaborazione con il gestore del servizio di raccolta dei rifiuti “Cosp Tecno Service”, avvierà un sondaggio per raccogliere criticità, esigenze e suggerimenti dei titolari delle utenze non domestiche. L’iniziativa partirà dal centro storico, civita e rioni Sassi, dove operatori della Cosp ben riconoscibili incontreranno gli esercenti nelle loro attività, chiedendo di segnalare eventuali bisogni o difficoltà nel conferimento dei rifiuti. Si vuole fare in modo che i rifiuti da conferire, non vengano esposti in orari incompatibili con il decoro necessario in una città ad alta fruizione turistica come Matera. Il report servirà anche a censire le utenze domestiche che espongono i mastelli sulle strade principali di centro storico e Sassi, in modo da comprenderne i bisogni ed evitare che anche loro conferiscano in orari inappropriati. I dati raccolti e archiviati nei tablet degli operatori, serviranno al gestore per trovare le soluzioni migliori alle criticità segnalate. «L’iniziativa intende avviare una collaborazione attiva dei cittadini -spiega Amenta- per migliorare il decoro urbano della città, in previsione anche dei due eventi di febbraio: il “Carnevale del riciclo” e il convegno di sensibilizzazione sulla raccolta differenziata. Vogliamo affrontare e risolvere una criticità evidente soprattutto nelle aree più turistiche, dove spesso si vedono esposti mastelli o sacconi neri dei rifiuti da conferire, nelle ore centrali del giorno o nella prima serata. Una pratica non decorosa -conclude Amenta- soprattutto nella bella stagione, che probabilmente nasce da difficoltà organizzative degli esercenti. Su questo intendiamo intervenire con dei correttivi, che la Cosp è disponibile ad applicare recependo suggerimenti e segnalazioni degli utenti stessi».

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap