giovedì, 30 Maggio 2024

Riceviamo e pubblichiamo dall’Accademia di arti
marziali e sport da combattimento:
Un’altra vittoria al primo round per Domenico Colucci
dell’Accademia delle arti marziali e sport da combattimento questa volta nella
gabbia del Cage Warrior.
Di fronte a lui un avversario di tutto rispetto che
vanta nel suo strepitoso curriculum [8 vittorie 6 sconfitte e 0 pareggi] la
selezione del circuito road to bellator e la partecipazione al Bellator 203: Simone
Lapreziosa (team Ferretti).
Al suo angolo i Maestri Falconieri Alfredo e Bartolo Telesca.
Domenico è tranquillo, sa di aver lavorato bene, ha
preparato un lavoro misto,  ha in testa la sua strategia in piedi ma sa
che dovrà andare a terra per vincere.
Il caldo si è fatto sentire per tutta la giornata, sono
arrivati i compagni di squadra a sostenerlo quando inizia la serata.
Si combatte all’aperto e l’umidità fa scivolare Domenico
per ben due volte mentre attacca. 
I primi scambi fanno subito capire chi è Simone Lapreziosa
(un avversario che abbiamo sempre seguito con grande stima); si va in clinch ed
alla parete; Domenico è proiettato a terra ed inizia a lavorare con il suo jiu
jitsu.
La cintura blu Budoclan (del m. Dario Bacci) inizia a
mettere guardia, con il piazzare un gancio per poi settare perfettamente un
“triangolo” (tecnica di finalizzazione per strangolamento) versus
armbar (leva articolare al gomito).
Lapreziosa viene colto di sorpresa e nel tentativo di
colpirlo gira in senso favorevole alla chiusura. 
Ancora qualche attimo e dovrà battere.  
“Tap-out” è il termine che indica il
movimento della resa.
Il braccio al cielo ancora una volta è quello di un
atleta della nostra Accademia.
 
 
Orgoglioso del risultato di Domenico che pone “la
ciliegina sulla torta” ad un anno fantastico e ricco di successi, il
direttore tecnico dell’Accademia Massimiliano Monaco dichiara: “Abbiamo
accettato subito la sfida propostaci dal promoter Giulio Morgante che intendo
ringraziare pubblicamente. Non scegliamo noi i nostri match e così com’è stato
per il Milano in the cage, il Danger, lo Storm e tutte le altre promotion la
nostra risposta è stata semplicemente “sì”.
prima di essere i suoi avversari abbiamo sempre
seguito simone come stimatori e sapevamo che per noi sarebbe stata comunque una
bella occasione.
Domenico è stato davvero chirurgico nella fase a terra
e questo lo ha giustamente premiato.
Per lui adesso un periodo di riposo e poi procederemo
alla valutazione delle varie proposte che ci hanno presentato.
Mentre da un lato abbiamo aperto il campionato di jiu
jitsu brasiliano con la nuova stagione Uijj, dall’altro chiudiamo un anno ricco
di soddisfazioni che ci ha fatto gioire dei successi nel contatto pieno: nel
settore pro, nella prima e nella seconda serie: dall’Mma al bjj, dalla
kickboxing al k1, dalla shootboxe alla kickjitsu, in ciascuno dei settori
dell’Accademia: nei master, negli adult, e nei kids. 
E proprio nel settore giovanile apriremo il prossimo
anno con l’impegno per due dei nostri giovani atleti selezionati nella
rappresentativa per il trofeo coni quindi adesso un po di meritata vacanza
“l’inverno sta arrivando”.
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap