martedì, 28 Maggio 2024

I ponti stradali sono soggetti sia agli effetti dell’invecchiamento che dell’aumento dei carichi derivanti dal traffico, rendendo di primaria importanza l’analisi congiunta dei dati derivanti da sistemi di pesatura dinamica dei veicoli (WIM) e soluzioni di monitoraggio strutturale (SHM), al fine di condurre una valutazione in tempo reale e continua della struttura per garantire la sicurezza degli utenti e permettere una manutenzione preventiva.

Il 22 dicembre 2021, OSMOS Group SA ha completato la valutazione ufficiale del suo sistema WiM+D® su un viadotto situato nel Sud Italia, sul quale un unico sistema di monitoraggio integrato ha raggiunto entrambi i risultati: eseguire la pesatura dei mezzi in transito, utilizzando l’impalcato del ponte come una bilancia per il rilevamento e la caratterizzazione dei carichi da traffico, e valutare la salute strutturale del bene attraverso l’analisi combinata di deformazioni e vibrazioni. Il sistema prevede un numero di sensori limitato e non è intrusivo per la sede stradale, rendendolo una soluzione efficiente, economica e completa per il gestore dell’opera (operatore e/o proprietario del bene).

Pâris Mouratoglou, CEO di OSMOS Group SA ha dichiarato che “Questo risultato raggiunto da OSMOS costituisce il primo esempio a livello mondiale per la qualificazione della soluzione WiM+D®. La soluzione innovativa di OSMOS per ponti e viadotti, che combina il monitoraggio strutturale e il sistema integrato Weigh-in-Motion, è stata ufficialmente valutata in termini di prestazioni da TÜV Rheinland Italia“.

Il progetto, in collaborazione con la Provincia di Matera, è stato realizzato sul viadotto Salso, una struttura isostatica in calcestruzzo a nove campate di lunghezza pari a 32 m, ciascuna composta da quattro travi principali in calcestruzzo armato precompresso e una soletta collaborante. Il sistema è stato implementato su due campate adiacenti e utilizza dodici sensori, tra cui otto OSMOS Optical Strand (sensori di deformazione a fibre ottiche) e quattro accelerometri OSMOS AAA. Il sistema include OSMOS Safe Traffic, che utilizza due telecamere ANPR e un software specializzato per migliorare il controllo del traffico. In sostanza, ogni mezzo pesante in transito sul ponte attiva la registrazione dei dati di deformazione e vibrazione, che vengono ulteriormente analizzati ai fini del monitoraggio della struttura in calcestruzzo, in combinazione con il riconoscimento della targa del veicolo.

Le prestazioni del sistema Bridge WiM sono state testate secondo la metodologia COST 323 e hanno raggiunto la classe di precisione A(5) per il peso totale dei veicoli, il che significa che i pesi sono valutati con una precisione che ha uno scarto massimo del 5%, oltre a fornire informazioni sulla deformazione e l’identificazione della targa per ogni mezzo in transito.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap