Potenza, prosciugavano conti correnti appena aperti da giovani disoccupati. La Guardia di Finanza arresta tre persone

Il gip di Potenza, nell’ambito di un’inchiesta della Procura della Repubblica del capoluogo lucano, ha emesso tre ordinanze di custodia cautelare per tre persone di età compresa tra i 44 e i 50 anni accusate di associazione per delinquere finalizzata alla truffa, riciclaggio e autoriciclaggio ai danni di alcuni giovani, convinti a intestarsi conti correnti quali presidenti di “fantomatiche associazioni”.
Le misure cautelari sono state eseguite dalla Guardia di Finanza. Le indagini sono partite dalla denuncia di una banca in cui lavorava uno degli indagati (poi licenziato) che avrebbe concesso affidamenti – su conti correnti spesso intestati ad associazioni – senza alcuna istruttoria, e con incongruenze e irregolarità.
Alcuni giovani disoccupati erano stati infatti contattati da un altro degli indagati, e convinti a recarsi negli uffici dell’istituto di credito e indotti a firmare contratti per l’apertura di conti correnti o di affidamento, intestati a “fantomatiche associazioni di cui erano stati nominati presidenti”.
Dai conti correnti si aprivano linee di accreditamento e fidi per 30 mila euro ciascuno, poi “svuotati” attraverso ricariche di carte di pagamento, bonifici o bancomat, che portavano i giovani intestatari ad avere così forti indebitamenti: due dei ragazzi erano anche stati convinti a firmare finanziamenti per l’acquisto di auto, di cui non avrebbero mai avuto il possesso reale.
Il passaggio di denaro veniva nascosto facendo transitare i soldi su postepay o altri conti. I proventi di questi “giri”, secondo gli investigatori, sarebbero pari a 313 mila euro, fruttati in due anni, tra il 2016 e il 2017. La notifica di avviso di conclusione delle indagini è stata inviata anche ad altri sei indagati, per concorso in riciclaggio.
Pubblicità
Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TuttoH24

Testata giornalistica online registrata al Tribunale di Matera al n. 4/2017 del registro della stampa.

Direttore Responsabile: Rossella Montemurro

Contatti: tuttoh24@gmail.com

Rossella Montemurro

Giornalista professionista materana. Laureata in Scienze dell’educazione, si è perfezionata in Bioetica e Terapia familiare e relazionale. Ha lavorato per Il Quotidiano della Basilicata – occupandosi dei settori “Cronaca” e “Cultura” -, Il Mattino di Foggia, Il Mattino di Puglia e Basilicata, il Roma e con la testata giornalistica online “Il mio TG”. Ha collaborato con le emittenti televisive “Antenna Sud” e “Lucania Tv”. Attualmente dirige la testata giornalistica online www.tuttoh24.info e collabora con la casa editrice Altrimedia. Nel 2004 ha pubblicato per Ediesse Edizioni “I giorni di Scanzano”. Il volume, nel 2005, ha ricevuto la segnalazione della Giuria del Premio letterario Basilicata. Nel 2010 ha pubblicato per BMG Editrice “Carabinieri a Matera. Tradizione e modernità al servizio dei cittadini”. La pubblicazione è stata autorizzata dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri. Nel 2019 ha pubblicato per Altrimedia Edizioni “Calci e pugni sul tetto del mondo. Biagio Tralli, identikit di un campione” e nel 2021 "Ilmio tuffo nei sogni"

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap