sabato, 20 Aprile 2024

La decima edizione del
Potenza Combat Event che si svolgerà sabato 22 giugno a partre dalle 19 in
piazza Mario Paganp regalerà alla città di Potenza un vero e proprio spettacolo
denominato “Beat it“,dedicato agli sport da combattimento sotto l’egida della Fikbms,
Federazione Italiana Kickboxing Muaythai Savate Shootboxe Sambo.
 
 

Storia

Sono lontani ormai gli
anni in cui alla sua prima edizione gli ideatori della manifestazione provavano
a coinvolgere una manciata di atleti e le ASD lucane nel tentativo di dar vita
ad un evento che promuovesse l’attività sportiva da combattimento. Oggi il
Potenza Combat Event é un appuntamento fisso per gli appassionati delle arti
marziali sul territorio.  Per la decima edizione il “PCE” diventa non solo
un evento sportivo ma uno show senza precedenti per la città di Potenza, dove
musica, danza e intrattenimento faranno da cornice ai match. Nessuno poteva
immaginare un tale risultato, quando si diede timidamente vita al primo trofeo.
Negli anni l’interesse di numerose sigle e la partecipazione di centinaia di
atleti provenienti da tutto lo stivale ha fatto germogliare il seme piantato
dal pluricampione del mondo M. Massimiliano Monaco insieme al M. Giuseppe
Lorusso, medaglia d’Oro ai Giochi del Mediterraneo, due volte medaglia di
Bronzo agli Europei e campione italiano Pro, entrambi forgiati nella scuola del
M. Gianni Befà, Campione del Mondo a Budapest nel 1987. Preziosa la
collaborazione del M. Serena Lamastra, il cui glorioso passato sportivo affonda
le radici nei podi dei campionati nazionali ed internazionali di Kungfu Sanda
Fiwuk, Fiws ed IBDF, nella kickboxing e in ultimo nel jiu jitsu brasiliano. Fondamentale
poi la collaborazione sportiva e l’amicizia con il campione del mondo M. Biagio
Tralli, oggi direttore tecnico nazionale e responsabile regionale FIKBMS, e
detentore di quello che è il rooster tra i più affermati in Italia. Tutto ciò
ha spinto il nostro presidente Bartolo Telesca, anche lui titolato campione
Italiano FIWUK, argento agli europei di Wolfsburg, a festeggiare con un Galà
Pro, promosso dal Comitato Più Sport di Giovanni Salvia, il prossimo 22 giugno
in piazza Mario Pagano, a Potenza, il ventennale della fondazione della prima
Accademia delle Arti Marziali e degli Sport da Combattimento.

20
anni di Accademia

Il Galà sarà dunque
l’evento per festeggiare la decima edizione del Potenza Combat event e il
ventennale dell’Accademia che negli anni oltre ai corsi di formazione per i
tecnici, ha avuto e continua ad avere una continua e prestigiosa formazione. L’Accademia
è sempre stata protagonista nella partecipazione e nell’organizzazione di
seminari con personaggi di spicco che sono stati dei veri e propri punti di
riferimento: Xu Hao, Huang Shao Song e Guo Hungai (per il wushu Kung Fu Sanda),
Itthipol e Thurithai (per la Muaythai), Randy Williams (per il Wing Chun), Dan
Inosanto, Mike Faraone, Thomas Cruise (per il Jeet Kune Do) insieme a Giuseppe
Lasala (cofondatore della Scuola), Alessio Sakara, Mike Verginelli (per l’MMA),
Patrizio Rizzoli (per la ShootBoxe), Riccardo Mezzetti (per lotta applicata
all’MMA), Luca Sabatini (per il K1), Jean Jaques Machado (per il Brazilian Jiu
Jitsu), oltre al nostro Maestro Dario Bacci (per il jiu jitsu Brasiliano)
Eschilo Palmieri (per il Judo), Saverio Calabrese (per il Taekwondo) e i già
citati Befà, Tralli e Lorusso (per la Kickboxing) tanto per citarni alcuni… Un
vero e proprio viaggio nel Mondo delle Arti Marziali che ha visto i fighters
dell’accademia alzare le braccia nelle varie competizioni internazionali e
portare in terra lucana prestigiosissimi titoli. Il “viaggio” ha avuto
innumerevoli mete: la Cina di Chengdu, al Dipartimento di Arti Marziali nel
Sichuan; Hong Kong; il China Trophy vinto da Massimiliano, dalla nostra Serena
e dal nostro Presidente Bartolo; la Polonia, a Cracovia e ad Atlanta negli Usa
per strappare per ben due volte il Titolo Mondiale; in Germania a Wolfsburg e
Braunschweig; la vittoria in Slovenia, quella a Laives e i podi internazionali
nelle competizioni di Bolzano (titolo intercontinentale), Roma e Firenze (Open
IBJJF e Campionato Europeo senza kimono) e Trieste (Tergeste International
Cup). Solo nell’ultimo quadriennio i titoli Italiani vinti hanno portato
l’Accademia in Spagna a Benindorm per vincere il titolo Mondiale Dilettanti del
Campionato Unificato Wtka-WKA(vinti nelle precedenti edizioni di Carrara). Oltre
ai diversi titoli italiani, diversi atleti hanno indossato la maglia azzurra,
guidati all’angolo dai DT. Didiern Laborgne e Clod Alberton; a Madrid invece
due le medaglie d’Oro nell’International Open dell’Ibjjf; una medaglia di
Bronzo a Londra; una la medaglia di Argento alla coppa del mondo WAKO. Tutto
questo si aggiunge all’attività Nazionale con le medaglie d’Oro e i titoli di
Campione Italiano vinti nella FIWUK e nella FIKBMS (uniche federazioni
riconosciute dal CONI) i Titoli Italiani vinti nei Campionati dell’Unione
Italiana Jiu Jitsu e quello nella classe A del Grappling dell’ADCC, insieme ad
altre vittorie in altre single ed enti in giro per l’Italia.  Anche nelle Mixed Martial Arts non ci si è
fatti mancare nulla: dalla attività amatoriale a quella professionistica, si è
stati presenti in numerose riunioni, tra le principali ricordiamo: lo SLAM FC,
il MILANO IN THE CAGE, lo STORM ed il DANGER portando i fighters della scuderia
Monaco ad essere recensiti su SHERDOG E TAPOLOGY.
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap