giovedì, 29 Febbraio 2024

“Ritratti di Matrimoni”, una mostra inedita a Matera

 Dal 12 al 16 marzo, nelle scuderie di Palazzo Malvinni Malvezzi sarà ancora una volta protagonista la fotografia di matrimonio d’autore. In occasione della Convention annuale di ANFM, unica Associazione italiana di fotografi matrimonialisti, Maurizio Beucci,...

Questa mattina il Questore di Matera Emma Ivagnes ha incontrato i giornalisti per illustrare il nuovo calendario della Polizia di Stato 2024,  presentare l’opera fotografica di Massimo Sestini dedicato alla città di Matera, la consegna di un defibrillatore automatico alla Questura dall’Associazione Gian Franco Lupo “Un sorriso alla vita”.

L’Associazione Gian Franco Lupo “Un sorriso alla vita” OdV-ETS di Pomarico (MT), da alcuni anni impegnata in attività di volontariato a sostegno della ricerca e delle strutture sanitarie per le malattie oncologiche infantili, è stata presente con il suo presidente Michele Lupo, il quale ha voluto donare alla Questura di Matera un defibrillatore automatico, strumento salvavita di grande importanza nei casi di improvviso arresto cardiaco.

Il Questore Emma Ivagnes, nel ricordare che con l’Associazione Gian Franco Lupo sono da tempo intercorse buone relazioni nell’ambito di iniziative con finalità sociali e di educazione alla legalità, ha ringraziato il suo presidente per il dono e l’impegno filantropico profuso. Il defibrillatore, che sarà sistemato nell’edificio in fondo a via Tasso, dove è situato l’Ufficio Immigrazione (esiste già un defibrillatore in Questura), sarà posto a servizio non solo del personale della Questura ma anche del pubblico che affluisce nei vari uffici. La Polizia di Stato di Matera dispone di diversi operatori già formati all’impiego del defibrillatore.

Durante l’incontro con la stampa nella Sala Palatucci della Questura sono state proiettate le immagini del nuovo calendario della Polizia di Stato

Per illustrare i mesi del 2024, la Polizia di Stato ha scelto il celebre fotografo Massimo Sestini, vincitore del prestigioso premio World Press Photo nel 2015.

Al suo stile, alla sua creatività e alla sua esperienza è stata affidata la realizzazione degli scatti fotografici con l’obiettivo di valorizzare il servizio quotidiano delle donne e degli uomini della Polizia di Stato, con lo sfondo di paesaggi mozzafiato e scorci suggestivi tra i più belli d’Italia. Dodici foto che consentono di aprire una finestra privilegiata sulle bellezze del nostro meraviglioso Paese.

Tra gli scatti che accompagneranno il nuovo anno ce n’è uno molto bello che ritrae i Sassi di Matera ripresi dopo il tramonto dal Parco della Murgia Materana.

Cogliamo l’occasione per ricordare che il ricavato della vendita del calendario sarà devoluto al progetto dell’UNICEF dedicato ai bambini della Nigeria e che per la prima volta è possibile acquistare il calendario anche su Amazon.

Dello stesso Massimo Sestini è anche il grande quadro retroilluminato che ritrae Matera da una prospettiva insolita, quella vista da un elicottero della Polizia di Stato al crepuscolo: un altro regalo che abbellirà l’ingresso della Questura di Matera dove è stato collocato.

L’opera ha fatto parte di una mostra denominata “Orizzonti d’Italia dagli elicotteri della Polizia di Stato”, composta da 30 immagini che rappresentano alcune città e luoghi del nostro Paese, esposta fino a qualche tempo fa a Roma nel Museo delle Auto della Polizia di Stato.

Tutte le novità presentate questa mattina durante la conferenza stampa – ci ha tenuto a precisare il Questore Ivagnes – hanno come elemento comune quello di avvicinare ancora di più la Polizia di Stato alla cittadinanza realizzando appieno la vocazione di prossimità contenuta nel motto “esserci sempre”.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap