giovedì, 29 Febbraio 2024

Intervenire sui bisogni reali della comunità. È questo l’obiettivo dei Tavoli tematici permanenti di confronto, proposta e risposta, che si sono insediati ieri (20 dicembre) nella sala consiliare di via Sallustio. All’atto ufficiale erano presenti il sindaco, Domenico Bennardi, gli assessori Maria Pistone (Politiche sociali) e Tiziana D’Oppido (Pari opportunità) con il presidente del Consiglio, Francesco Salvatore, e alcuni consiglieri comunali, oltre alla responsabile dell’ufficio di Piano, Caterina Rotondaro, il dirigente Paolo Milillo, la segretaria generale, Francesca Basta ed i rappresentanti di università, Azienda sanitaria materana, scuole, categorie datoriali, enti religiosi e associazioni del Terzo settore. Questi ultimi erano stati sensibilizzati nel settembre scorso, mediante un Avviso per la manifestazione d’interesse, con cui l’Amministrazione comunale chiedeva di formalizzare la propria volontà di far parte dei Tavoli tematici, nell’ambito della programmazione del welfare locale. Con questa iniziativa, il Comune in qualità di Ambito territoriale sociale urbano, ha ritenuto di fondamentale importanza avviare un percorso condiviso per l’elaborazione del Piano comunale dei servizi sociali e socio-sanitari, con l’obiettivo di realizzare un lavoro partecipato, ispirato dal principio della costruzione dal basso e della sussidiarietà, che unisca l’efficienza del sistema dei servizi sociali e di welfare, con il miglioramento delle capacità degli individui (singoli o associati) di operare.  Sono state individuate nove macroaree di intervento, sulle quali si orienteranno altrettanti Tavoli: famiglia e minori, politiche di genere, salute mentale, disabili, anziani, inclusione sociale, dipendenze, giovani e immigrazione. In quest’ottica, i Tavoli sono luoghi strutturati e formali di consultazione, confronto e individuazione delle risposte, ai bisogni della singola macroarea. Possono farne parte anche rappresentanti del consiglio comunale, dei Comitati di quartiere, della scuola, dell’università e dell’azienda sanitaria locale. Infatti, l’Avviso rimarrà comunque aperto ad eventuali ulteriori e diverse manifestazioni di interesse. Pertanto sarà possibile, previa valutazione dei requisiti, unirsi ai lavori del Tavolo anche dopo il loro insediamento, coprendo le posizioni ancora incomplete e fino alla concorrenza del numero totale dei componenti previsti per ogni singola rappresentanza. «Un’importante opportunità -commentano l’assessore Pistone e il sindaco Bennardi- sia per l’Amministrazione comunale, che può realizzare il principio di partecipazione, che per i soggetti interessati, che potranno mettere la propria esperienza in tema di politiche sociali a disposizione della collettività. Ringraziamo per il grande lavoro svolto la responsabile dell’ufficio di Piano, dottoressa Rotondaro, il dirigente Milillo, la dottoressa Basta e tutto il loro staff, che hanno accolto tutte le nostre richieste».

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap