sabato, 20 Aprile 2024

      In località Lido di Policoro, i Carabinieri
Forestali di Scanzano Jonico, hanno posto sotto sequestro penale, disposto
dall’Autorità Giudiziaria, un’area boscata di circa 75.000 mq., costituita da piante
di pino d’Aleppo, eucalipto e acacia.

      All’interno del rimboschimento, situato a
ridosso di una struttura recettiva, erano stati realizzati lavori di
sbancamento e livellamento, mediante mezzi meccanici, al fine di ripulire,
dalla vegetazione ivi radicata, l’area da destinarsi successivamente a un
utilizzo strumentale alla struttura stessa (ampliamento, antincendio, etc..).

      Tale
intervento ha comportato la totale distruzione del sottobosco e il
danneggiamento delle piante arboree con lo scorticamento dei tronchi e la
tranciatura delle radici.

      Il rimboschimento compromesso dall’illecito,
costituisce un’opera idraulica realizzata negli anni ’50 al fine di mitigare le
criticità idrogeologiche e ambientali dell’attuale zona ZSC (Zona Speciale di
Conservazione), sottoposta a vincolo paesaggistico ambientale, urbanistico
edilizio e idrogeologico.

     Per i reati di occupazione abusiva,
deturpamento di bellezze naturali e concorso in trasformazione urbanistica di
area naturale sono state deferite tre persone all’Autorità Giudiziaria,
ritenute responsabili dell’illecito.

 
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap