giovedì, 18 Luglio 2024

L’assessore regionale all’Ambiente, Cosimo Latronico, in risposta all’invito del sindaco di Matera, Bennardi, a “rafforzare il Parco Murgia”, conferma l’impegno costante della Regione Basilicata affinché l’Ente Parco Archeologico Storico Naturale delle Chiese rupestri del Materano possa espletare al meglio le sue funzioni.

La Regione, preposta alla vigilanza ed al controllo sui Parchi, assicura e conferma la propria volontà, reale e concreta, di definire la governance, della quale – si precisa – è investito il Consiglio regionale, così come di garantire il trasferimento delle risorse ordinarie e straordinarie.

In particolare, in attuazione dell’articolo 5 della legge regionale 10/2020 la Regione, con l’impegno della Direzione Ambiente, stanzia annualmente somme pari a 450.000 euro per la copertura finanziaria della gestione dell’ordinario, a cui si aggiungono 100.000 euro finalizzati alla eventuale assunzione di personale a tempo determinato per lo svolgimento di attività di sorveglianza, controllo e monitoraggio.

Quanto, in generale, all’emergenza segnalata della chiusura del sentiero che conduce al ponte tibetano, l’assessore ricorda che nell’ambito del Programma INGREENPAF, la Regione ha finanziato diversi progetti, tra cui quello della manutenzione della sentieristica del Parco della Murgia del Materano di circa 200.000 euro, proprio per far fronte ad una fruizione in sicurezza del territorio e che, sino ad oggi, ha sempre garantito l’adempimento del proprio ruolo istituzionale.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap