domenica, 21 Aprile 2024

Con la firma del protocollo d’intesa tra gli enti responsabili della gestione del sito Unesco, avvenuta stamattina presso la Casa delle tecnologie emergenti Matera (Ctemt), è stato formalmente istituito l’Osservatorio permanente “Opera Sassi”, che dovrà dare attuazione al Piano. Un passaggio cruciale e strategico atteso dal lontano 2013, che l’Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Domenico Bennardi, ha voluto fortemente realizzare. Alla firma, oltre al sindaco, era presente l’assessore ai Sassi Lucia Gaudiano, in rappresentanza anche dei colleghi di Giunta Tiziana D’Oppido (Gestione patrimonio Unesco), Angelo Cotugno (Innovazione) e Angela Mazzone (Patrimonio). È stato rimarcato il grande lavoro fatto dagli uffici comunali di settore, supportati dalla Ctemt. Con il Comune di Matera, erano presenti alla firma quasi tutti gli enti, ovvero: il Parco della Murgia Materana, la Direzione regionale Musei Basilicata, la Soprintendenza archeologia Belle Arti e Paesaggio della Basilicata, la Camera di commercio della Basilicata, la Diocesi di Matera-Irsina, l’Università della Basilicata e la Fondazione Matera-Basilicata 2019. Regione Basilicata, Provincia di Matera e Azienda di promozione turistica (Apt), stamattina assenti, firmeranno in un secondo momento. I firmatari si impegnano a: “Dare attuazione e aggiornare il Piano di gestione, inteso come strumento per la conservazione dell’eccezionale valore universale del sito -si legge nel protocollo- e per il perseguimento dei principi dello sviluppo sostenibile così come declinati dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, tramite l’azione condivisa e coordinata da parte dei numerosi soggetti coinvolti nella protezione del patrimonio culturale del sito candidato e attraverso l’istituzione dell’Osservatorio Permanente, previsto dal “Piano” come struttura operativa (…)”. I partner: “(…) potranno attivare collaborazioni con altri soggetti, a livello nazionale ed internazionale, che operano nei settori d’attività connessi con la gestione del patrimonio culturale, storico, paesaggistico ed architettonico”.  Quindi, i firmatari coordinati dal Comune di Matera come soggetto referente, (…) si impegnano unanimemente a dare attuazione al Piano di gestione mediante la costituzione dell’Osservatorio permanente “Opera dei Sassi”, coordinato dal referente del sito e composto dal Comitato di pilotaggio -si specifica ancora nel protocollo- da un gruppo di lavoro interdisciplinare e interistituzionale nominato dal Comitato di pilotaggio, da soggetti di coordinamento di realtà imprenditoriali locali con competenza sul patrimonio culturale del sito, da soggetti di coordinamento del terzo settore e delle professioni con competenza sul patrimonio culturale del sito, da soggetti di coordinamento della società civile”. Il primo passo concreto sarà la costituzione del gruppo di lavoro interdisciplinare e inter-istituzionale, espresso da ciascuna delle organizzazioni componenti il Comitato di pilotaggio, che potrà coinvolgere le componenti dell’imprenditoria locale, del Terzo settore, delle professioni e della società civile, con competenze e interessi sul patrimonio culturale del sito e sulla gestione dello stesso. L’auspicio è che si operi con un cambio di passo per la valorizzazione dei siti Unesco, attraverso una gestione oculata e attenta. Durante la mattinata, il cluster “Basilicata Creativa” (Bc) ha presentato una riflessione artistica sull’identità visiva (logo) dell’Osservatorio dei Sassi, finanziata da Bc ma ideata e realizzata dall’artista materana Antonella Mazzilli. È stata donata a tutti i componenti dell’Osservatorio una pubblicazione di 9 cartoline d’autore, realizzate da Mazzili per raccontare il percorso di avvicinamento alla veste grafica proposta.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap