Operazione dei Carabinieri tra Ferrandina e Bologna. Sequestrati a un 51enne ferrandinese beni per un valore di circa 1.600.000 euro

Nella prima mattinata di ieri, 20 settembre 2017, in Ferrandina (MT) e Bologna, è stata effettuata una vasta operazione, condotta da militari della Compagnia di Pisticci, coadiuvati nella fase esecutiva da militari dipendenti dalla Compagnia di Bologna Borgo Panigale e della Stazione Carabinieri Forestali di Grottole, finalizzata a dare esecuzione, nell’ambito di misure di prevenzione patrimoniali, al provvedimento emesso dal Tribunale di Matera, a firma del Giudice dott. Gaetano CATALANI, su proposta del Procuratore della Repubblica dello stesso capoluogo Dott. Pietro ARGENTINO, a carico di un soggetto, di anni 51, gravato da condanna penale, dimorante in Ferrandina, con beni mobili ed immobili siti nel centro lucano e nel capoluogo emiliano.
In particolare, gli investigatori dell’Arma accertavano, a carico del soggetto, ritenuto compreso tra le categorie di soggetti pericolosi previsti dal D.Lgs. 159/2011 “codice delle leggi antimafia e misure di prevenzione”, una enorme sproporzione tra il tenore di vita condotto dall’individuo e dal suo nucleo familiare, rispetto ai redditi dichiarati e all’attività lavorativa svolta dagli stessi. Dall’indagine patrimoniale, che ha poi condotto all’emissione del provvedimento di sequestro, infatti è emerso che a fronte di redditi di poche migliaia di euro, il proposto aveva la disponibilità di terreni e beni immobili ed era intestatario, con i suoi familiari di diversi conti corrente e carte di credito prepagate.
L’odierna operazione, che ha visto impegnato ben 30 militari, ha portato al sequestro di beni mobili ed immobili per un valore di circa 1.600.000,00 di euro così suddivisi:
1. n. 8 terreni agricoli;
2. n. 5 appartamenti;
3. n. 4 carta prepagata;
4. n. 3 conti correnti bancari;
5. n. 6 libretti di depositi bancari;
6. n. 2 autovetture;
7. n. 1 motociclo di grossa cilindrata;
Tutti i beni sono stati affidati in amministrazione giudiziale ad un professionista nominato dall’Autorità Giudiziaria.

Pubblicità
Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TuttoH24

Testata giornalistica online registrata al Tribunale di Matera al n. 4/2017 del registro della stampa.

Direttore Responsabile: Rossella Montemurro

Contatti: tuttoh24@gmail.com

Rossella Montemurro

Giornalista professionista materana. Laureata in Scienze dell’educazione, si è perfezionata in Bioetica e Terapia familiare e relazionale. Ha lavorato per Il Quotidiano della Basilicata – occupandosi dei settori “Cronaca” e “Cultura” -, Il Mattino di Foggia, Il Mattino di Puglia e Basilicata, il Roma e con la testata giornalistica online “Il mio TG”. Ha collaborato con le emittenti televisive “Antenna Sud” e “Lucania Tv”. Attualmente dirige la testata giornalistica online www.tuttoh24.info e collabora con la casa editrice Altrimedia. Nel 2004 ha pubblicato per Ediesse Edizioni “I giorni di Scanzano”. Il volume, nel 2005, ha ricevuto la segnalazione della Giuria del Premio letterario Basilicata. Nel 2010 ha pubblicato per BMG Editrice “Carabinieri a Matera. Tradizione e modernità al servizio dei cittadini”. La pubblicazione è stata autorizzata dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri. Nel 2019 ha pubblicato per Altrimedia Edizioni “Calci e pugni sul tetto del mondo. Biagio Tralli, identikit di un campione” e nel 2021 "Ilmio tuffo nei sogni"

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap