domenica, 21 Luglio 2024

Si è conclusa nel pomeriggio di oggi l’autopsia sul cadavere di Cristian Tarantino, l’ingegnere di 46 anni ucciso ieri con diverse coltellate a Rotondella in circostanze – in fase di accertamento – nelle quali è rimasto gravemente ferito un operatore ecologico di 45 anni, amico della vittima.

L’operatore ecologico è in coma farmacologico nel reparto di rianimazione dell’ospedale Giovanni Paolo II di Policoro (Matera) dove ieri è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico.

Anche oggi sono proseguite le indagini dei Carabinieri, coordinate dal pm di Matera, Annunziata Cazzetta. È stato aperto un fascicolo contro ignoti, i militari del Ris stanno analizzando le tracce di sangue sul coltello trovato ieri vicino al cadavere e altri elementi presenti sulla scena dell’omicidio.

L’autopsia sul cadavere di Tarantino è stata eseguita nell’ospedale di Policoro è stato l’anatomopatologo dell’Università di Bari, Francesco Introna, a eseguire nell’ospedale di Policoro l’autopsia sul cadavere di Tarantino. Il dott. Introna ha 60 giorni di tempo per presentare la sua relazione alla magistratura.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap