domenica, 26 Maggio 2024

Nell’ambito dell’attività “Mare Sicuro 2018”, gli uomini della Capitaneria di porto  di Policoro a bordo di una motovedetta hanno riscontrato nelle acque antistanti Metaponto, nel territorio di Bernalda l’infrazione da parte di un diportista intento alla pesca sportiva/ricreativa di tonno rosso, vietata dal decreto direttoriale del ministero n. 17499 del 09 agosto.
Al trasgressore è stato elevato un verbale di accertamento e contestazione di 2mila euro, per aver pescato, in tempi vietati dalla normativa comunitaria e nazionale, un esemplare di tonno rosso, già porzionato: oltre al sequestro del pescato, offerto poi in beneficenza ad una locale associazione, si è proceduto al sequestro degli attrezzi e del motore marino perché privo di assicurazione. La Capitaneria ricorda che con il decreto Direttoriale è stata disposta la chiusura immediata e definitiva della campagna di pesca sportiva ricreativa del tonno rosso, fatta salva la circostanza che i diportisti già autorizzati potranno proseguire l’esercizio dell’attività, solo ed esclusivamente, mediante la cosiddetta tecnica “catch-release”, fino al 31 dicembre.
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap