giovedì, 13 Giugno 2024

La giunta comunale di
Matera ha approvato in mattinata la delibera di attuazione per l’assegnazione
di contributi all’acquisto di biciclette con pedalata assistita (e-bike).
La delibera contiene gli
indirizzi che dovranno essere recepiti dal bando di gara che sarà pubblicato
nelle prossime settimane e a cui si darà massima diffusione.
250mila euro la somma a
disposizione per gli incentivi che copriranno il 30% del valore di acquisto di
una bicicletta nuova di fabbrica. Il contributo erogato non potrà essere, in
ogni caso, inferiore a 300 e non superiore a 500 euro e non potrà essere
cumulabile con altri incentivi pubblici per finanziare l’acquisto dello stesso
bene. Il criterio per l’assegnazione del bonus sarà quello cronologico di
arrivo delle istanze.
Vi potranno accedere, i
residenti a Matera, maggiorenni, (massimo due per nucleo familiare), che
dispongono di un codice Iban attivo alla data di invio della richiesta. I
beneficiari dell’incentivo dovranno impegnarsi a detenere il mezzo acquistato
per un periodo di almeno due anni, a partire dalla data di liquidazione del
contributo. In caso di smarrimento o furto della bicicletta dovranno, inoltre,
entro 15 giorni, fornire al Comune copia della denuncia presentata alle
autorità competenti.
I bonus saranno erogati
solo per l’acquisto di biciclette con pedalata assistita con caratteristiche
tecniche conformi a quanto previsto dal “Nuovo codice della strada” (art.50
D.lgs 30/04/1992). Non saranno concessi incentivi per l’acquisto di bici
tradizionali.
La graduatoria dei
soggetti richiedenti, in possesso dei requisiti di ammissione all’incentivo ma
esclusi dal beneficio per carenza dei fondi, potrà essere utilizzata nel caso
in cui si verifichino economie di gestione nel corso della procedura o in caso
di ulteriori disponibilità finanziarie.
“Sono estremamente
soddisfatto – sottolinea l’assessore Mobilità, Angelo Montemurro – per
l’approvazione di questa delibera che rientra nel programma di
dell’incentivazione dei mezzi di trasporto alternativi all’uso dell’auto
privata da parte dei residenti. L’aumento esponenziale delle presenze
turistiche rende necessario adottare comportamenti e stili di vita nuovi che
inevitabilmente portano nella direzione della progressiva chiusura del centro
storico al transito dei veicoli privati. Dopo l’incentivo all’utilizzo dei bus
urbani attraverso lo strumento del passaporto 2019, il bonus all’acquisto delle
e-bike rientra nel percorso virtuoso della città verso il raggiungimento di
standard accettabili di mobilità sostenibile”.
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap