sabato, 25 Maggio 2024

Nella mattinata odierna,
i  Carabinieri della Compagnia di Matera, al termine di una consistente
attività info-investigativa, hanno deferito in stato di libertà alla Procura
della Repubblica di Matera, diretta dal Procuratore dott. Pietro Argentino, un
23enne del posto ritenuto responsabile di furto.

In particolare i militari
del Nucleo Operativo e Radiomobile  di Matera, nella giornata di ieri
10.08.2018, dopo alcune attività osservazione e pedinamento, hanno individuato
il ragazzo mentre circolava tranquillamente per strada  a bordo di una
bicicletta elettrica uguale a quella rubata nel mese di giugno ad un noto
rivenditore del posto (il ragazzo, inoltre, aveva una forte somiglianza con la
persona ripresa dalle telecamere di videosorveglianza nel mese di giugno in
occasione del furto). I militari una volta individuato il 23enne, lo seguivano
a distanza, senza farsi notare, sino ad arrivare presso l’abitazione dello
stesso. I carabinieri, giunti sul posto, invitavano il ragazzo ad uscire di
casa e alla sua presenza  procedevano ad un’ispezione del garage, dove
rinvenivano la bicicletta risultata essere quella oggetto di furto. Per avere
una maggiore certezza, i militari procedevano alla verifica ed al confronto
delle immagini delle telecamere del circuito di videosorveglianza estrapolate
in costanza del furto nel mese di giugno, dalle quali è emersa chiaramente la
figura del 23enne in questione. Appurata l’identità del ragazzo, è stato
accompagnato in caserma per approfondire gli accertamenti sul suo conto. Alla
luce degli elementi emersi e ricostruita la dinamica dei fatti, l’uomo è stato
denunciato all’ Autorità Giudiziaria, mentre la refurtiva è stata riconsegnata
all’avente diritto.
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap