lunedì, 22 Luglio 2024

La Polizia
di Stato ha tratto in arresto un cinquantaduenne materano, pregiudicato per
reati contro il patrimonio, perché colpito da provvedimento di esecuzione di
pene concorrenti e contestuale ordine di esecuzione, dovendo scontare due anni,
otto mesi e cinque giorni di reclusione.

Il
provvedimento, emesso dalla locale Procura della Repubblica, diretta dal Procuratore
Capo Dr. Pietro Argentino, è stato eseguito dagli agenti della Squadra Mobile.

Sempre la
Squadra Mobile materana ha inoltre denunciato all’Autorità giudiziaria due
uomini per furto aggravato e uno per ricettazione.

I primi due
– un cittadino italiano, 39 anni, e un cittadino albanese, 23 anni, entrambi di
fatto residenti a Matera – alcuni giorni fa si erano introdotti nottetempo in
un bar situato in questo centro cittadino, dopo aver forzato un ingresso
secondario, e ne avevano asportato alcuni prodotti.

Le indagini
della Squadra Mobile hanno permesso di individuare i due ladri, che sono stati
perciò denunciati, nonché di rinvenire e sequestrare quattro bottiglie di
alcolici (nella foto), che saranno presto restituite al legittimo proprietario.

Un’altra
indagine sempre della Squadra Mobile ha consentito di rinvenire oggetti –
apparecchi da intrattenimento e altro – provenienti dal furto con scasso commesso
meno di un mese fa in una tavernetta sita in una traversa di questa via
Nazionale.

Il
responsabile della detenzione illecita, un materano di 34 anni, è stato
denunciato per il reato di ricettazione. Anche in questo caso, gli oggetti
rubati saranno presto restituiti al legittimo proprietario.

Sono in
corso altre indagini da parte della Squadra Mobile per risalire ai responsabili
di altri furti commessi recentemente nella Città dei Sassi e denunciati dalle
vittime.
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap