sabato, 25 Maggio 2024

Jazz, elettronica, musica
popolare e yoga. Sono i principali ingredienti della Festa della musica,
promossa a livello nazionale dal Ministero per i Beni e le Attività culturali e
il Turismo, e organizzata, a livello locale, da Polo museale della Basilicata,
Comune di Matera, Fondazione Matera-Basilicata2019, Conservatorio di musica
“Egidio Romualdo Duni”, Onyx Jazz Club, Abusuan.
Il programma è stato illustrato stamane in una conferenza stampa svoltasi in
municipio. “Per questa circostanza – ha spiegato Giulia Mancino, dirigente
Ufficio cultura del Comune – abbiamo sostenuto la Festa della musica non solo
garantendo alcuni servizi, ma anche acquistando un pianoforte che verrà
istallato in piazza Vittorio Veneto, sugli spazi del Belvedere Guerricchio, e
sarà a disposizione di tutti per tutta l’estate”.
Marta Ragozzino, direttrice del Polo museale della Basilicata, ha sottolineato
la originale coincidenza fra la Festa della Musica e la giornata mondiale dello
Yoga. “Come l’anno scorso, ma coinvolgendo più realtà – ha detto Ragozzino –
abbiamo organizzato la notte bianca dello Yoga con la collaborazione di Yoga
Matha asd / Al Jalil Yoga, con Luisella Luce Torreforte, Andrea Stella, Rosalia
Stellacci. Si terrà sulla terrazza di Palazzo Lanfranchi e vedrà la partecipazione
della scuola di musica elettronica e applicata del Conservatorio Duni –
Materaelettrica. Mentre al museo Ridola, dalle 18, si terrà il reading di
poesie di Silvana Kuthz con performance musicale di Natalia Bonello”.
Come spiegato dal prof. Fabrizio Festa, di MateraElettrica, a partire dalle 18,
nella sala Levi di Palazzo Lanfranchi, si potrà assistere alla presentazione
 del progetto “I quattro elementi”.
Il polo museale per la prima volta, in occasione della Festa della musica, ha
organizzato, in tutti I musei della Basilicata un festival dell’organetto con
laboratori pomeridiani e concerti serali. “Protagonisti – ha concluso Ragozzino
– saranno musicisti locali e alcuni professionisti di fama nazionale come
Alessandro D’Alessandro”.
Sostenuti da Fondazione Matera-Basilicata2019 e dal Comune di Matera i concerti
di Jazz e non solo che si terranno in piazza San Giovanni e nella Casa Cava.
Organizzato dall’associazione pugliese Abusuan, che da diversi anni organizza
il Bari Jazz Fest, come ha spiegato Marcello Benevento, si terrà stasera, 20
giugno, in piazza San Giovanni, il concerto di Anne Paceo, voce e batteria, che
si esibirà con il suo quartetto. Mentre domani, 21 giugno, sempre in piazza San
Giovanni, concerto della straordinaria cantante del Guadalupe, Tricia Evi.
Su iniziativa dell’Onyx, invece, nella Casa Cava, a partire dalle 16.30, come
spiegato da Emanuele Schiavone e Nicola Andrulli, si terranno una serie di
concerti di jazz e non solo fino a mezzanotte. Nello stesso luogo sarà
allestita una mostra degli artisti Paolo Scozzafava e Giulia De Pace.
Ariane Beou, manager culturale della Fondazione Matera-Basilicata2019: “Anche
se non lavoriamo per generi, la musica rappresenta un tassello fondamentale del
programma culturale che stiamo costruendo. Ricordo che abbiamo stretto un
accordo con Rai Radio2 per accompagnare il suo tour che partirà da Matera il 26
giugno con il concerto gratuito di Annalisa. Mentre il 3 luglio, sempre su
nostra iniziativa, avremo a Matera Jamiexx”.
Al termine della conferenza stampa ha portato i saluti del sindaco, Raffaello
de Ruggieri, Antonio Nicoletti del suo staff. “Ringrazio molto – ha detto –
tutti gli enti che aderiscono a questa festa e tutte le associazioni che la
renderanno straordinaria. Anche queste occasioni rappresentano per il Comune e
per la Fondazione dei test per trovarci pronti nel migliore dei modi al 2019”.
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap