domenica, 26 Maggio 2024

Il caos delle auto
parcheggiate ovunque nelle zone limitrofe al centro storico non deve più essere
tollerato. La polizia locale Di Matera, su sollecitazione dell’assessore
comunale alla Mobilità, Angelo Montemurro, ha elevato 240 contravvenzioni per
divieto di sosta e di fermata nel ponte di Ognissanti, dal 31 ottobre al 3
novembre 2018. I controlli sono scattati, nelle ore serali e quindi in orari
non di ordinario servizio, nelle vie: Lanera, Castello, Minozzi, Caropreso,
Vena, Duni e Lucana, che si trovano tutte immediatamente a ridosso del centro
storico. Le violazioni accertate vanno dalla sosta sulla segnaletica
orizzontale e sugli attraversamenti personale, al divieto di fermata,
all’utilizzo improprio degli stalli riservati ai disabili, fino al parcheggio
sul marciapiede.
“I controlli – sottolinea
l’assessore Montemurro – proseguiranno anche in questo fine settimana. Invito
tutti a rispettare il codice della strada e a parcheggiare nelle aree destinate
alla sosta e quando possibile ad utilizzare i mezzi pubblici. Matera non può
permettersi il caos causato dalla sosta selvaggia che, oltre a creare disagi,
mette a rischio anche la circolazione dei mezzi di soccorso. Occorre abituarsi
ad un nuovo sistema di mobilità sostenibile che mette al centro la tutela del
patrimonio, dell’ambiente urbano e della salute dei cittadini. Viviamo in una
città piccola e bellissima dobbiamo tutelarla e preservarla”.
Intanto, il Ministero
dell’Interno ha autorizzato l’installazione di quattro telecamere per
potenziare il servizio di controllo delle auto in uscita dai varchi della Ztl
nel centro storico e nei Sassi. “E’ un altro tassello di quella che abbiamo
definito la Ztl 2.0 – spiega Montemurro -. A breve la città disporrà di un
servizio efficace ed efficiente per regolare il transito dei veicoli nelle zone
a traffico limitato. E’ un passo avanti verso l’obiettivo finale che è quello
di ridurre al minimo la presenza di auto nelle aree sensibili della città”.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap