martedì, 23 Luglio 2024

Matera,  funerali dei Vigili del fuoco Nicola Lasalata e Giuseppe Martino. L’omelia di Mons. Caiazzo: “Amore non è più una bella parola, un gesto di benevolenza, ma un agire colmo di umanità: consumarsi pienamente fino alla morte”

Pubblichiamo l'omelia che mons. Antonio Giuseppe Caiazzo, Arcivescovo della Diocesi di Matera-Irsina, ha pronunciato questa sera nel Palazzetto dello Sport, gremito, durante i funerali dei Vigili del fuoco Nicola Lasalata e Giuseppe Martino: Carissimi,...

Oggi si è stipulata tra Amministrazione comunale Ufficio Sassi e Agenzia del Demanio, la IV Convenzione di concessione gratuita di immobili di proprietà dello Stato ai sensi della Legge 771/1986.
Di seguito, infatti, a ricognizione di tutto il patrimonio demaniale espropriato negli anni ‘50 sito nei Rioni “Sassi”, è stato predisposto un elenco di immobili demaniali non ancora trasferiti al Comune di Matera in concessione gratuita dall’Amministrazione del Patrimonio dello Stato  e  che quindi da oggi sono trasferiti.
Si tratta di 26 immobili che sono stati concessi per 99 anni al Comune di Matera e che il Comune di Matera potrà assegnare in sub-concessione per 30 anni , secondo gli indirizzi della legge 771/86 e successivo regolamento di assegnazione in subconcessione.
<<E’ importante sottolineare l’impegno che l’Amministrazione ha posto nel recupero di queste unità ancora in capo al demanio dai tempi dei decreti di esproprio – cosi afferma l’assessore ai Sassi Paola D’Antonio –. Difatti l’ultimo trasferimento risale al 2007, ed oggi alla vigilia del 2019 e nell’anno in cui Matera ricorda i 25 anni Sito Unesco, questa convenzione assume un significato ancora più importante di concretezza degli indirizzi politici di volontà, a che si porti avanti il processo di recupero e valorizzazione dei Sassi, paesaggio culturale straordinario ed unico nella sua essenza>>.
La concessione al Comune di Matera è gratuita ed è finalizzata all’attuazione del recupero architettonico, urbanistico, ambientale ed economico dei Rioni Sassi, nonché alla utilizzazione delle aree e degli immobili recuperati, conformemente alle modalità previste dalla legge 11.11.1986, n. 771 .
<<E’ un momento importante che ha messo insieme in completa sinergia Comune e Demanio per la valorizzazione del patrimonio pubblico>>. Questo è il commento del  dott. Vincenzo Capobianco, Direttore del Demanio di Puglia e Basilicata, dopo aver proceduto alla firma della Convenzione.
<<Bisogna riconoscere meriti al Segretario Generale del Comune dott.ssa Mariella Ettorre, al Dirigente e  Personale dell’Ufficio Sassi del Comune – aggiunge l’assessore D’Antonio – che in sinergia con il personale dell’Agenzia del Demanio di Matera sono riusciti a effettuare una puntuale disamina tecnica ed amministrativa degli atti che hanno portato alla stipula della convenzione>>.
L’auspicio è che fra pochi mesi si possa concludere anche l’iter per il trasferimento di altri immobili. Questo è il messaggio condiviso con il Direttore Vincenzo Capobianco e con la dott.ssa Eleonora Curci, Responsabile Ufficio del Demanio di Matera.
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap