domenica, 21 Luglio 2024

Nella giornata odierna, i  Carabinieri
della Compagnia di Matera, al termine di una consistente indagine avviata a
seguito degli episodi inerenti le scritte ingiuriose e minatorie comparse sui
muri dei plessi scolastici “Pascoli” e “Torraca”, verificatisi tra i mesi di
luglio e settembre del corrente anno, hanno deferito in stato di libertà alla Procura
per i Minorenni di Potenza, sette studenti del posto.

In particolare i citati minorenni, tutti incensurati, nei trascorsi mesi,
mediante l’ utilizzo di bombolette spry, hanno prodotto sui muri delle citate
sedi scolastiche, diverse scritte ingiuriose e minatorie rivolte ad alcuni
docenti e dirigenti dei medesimi istituti. L’ ultimo episodio si è verificato
nella giornata di apertura dell’ anno scolastico, quando con grande stupore, la
mattina all’ ingresso sono state notate le ulteriori scritte minacciose e
diffamatorie, quasi sicuramente prodotte durante la nottata precedente.

I militari della Stazione di Matera, raccolti i primi elementi sui luoghi
dei fatti, grazie alla profonda conoscenza del territorio ed alle informazioni
ricavate da diversi testimoni, sono riusciti a ricostruire la dinamica dei
diversi episodi delinquenziali e ad identificane gli autori, tutti denunciati
all’ Autorità Giudiziaria.
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap