martedì, 23 Luglio 2024

Ripristinato il servizio
dell’elisoccorso nella postazione di Matera che è stata dotata di un mezzo sostitutivo.

Da lunedì scorso non si
effettuavano più voli dalla città dei Sassi, dopo il sequestro preventivo
d’urgenza – eseguito dai militari del Gico della Guardia di Finanza ed emesso
dalla Procura della Repubblica di Potenza – di due elicotteri della ditta
Babcoock destinati a svolgere servizio di elisoccorso per conto del
Dipartimento interaziendale regionale emergenza sanitaria della Regione
Basilicata (Dires) in dotazione alle piste di elisoccorso di Potenza e Matera.

Nel corso delle indagini, coordinate dalla Procura potentina diretta da Francesco Curcio, e condotte con l’ausilio
della Guardia di Finanza di Napoli e tecnici dell’Enac è stato ipotizzato il
reato di “attentato alla sicurezza dei trasporti aerei” in relazione ad almeno
quattro missioni di soccorso effettuiate da luglio a ottobre 2017, mediante
l’impiego di elicotteri equipaggiati con peso massimo al decollo superiore alla
soglia consentita.

Secondo quanto emerso
dalle indagini, la ripetuta la violazione delle norme e delle previsioni sulle
modalità di allestimento degli elicotteri, con i costanti sforamenti dei
limiti, avrebbero ad oggi inficiato la funzionalità dei mezzi, il cui sequestro
si è reso necessario a tutela della sicurezza dell’utenza oltre che degli
operatori sanitari e di volo. Il sequestro è stato disposto nell’ambito di
un’indagine ancora in corso.

Rossella Montemurro
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap