giovedì, 29 Febbraio 2024

Nel corso della settimana, i Carabinieri della Compagnia di Matera, nell’ambito
dei quotidiani servizi di controllo del territorio, hanno deferito in stato di
libertà alla Procura della Repubblica di Matera, diretta dal Procuratore dott.
Pietro Argentino, un 50enne pregiudicato del posto, ritenuto responsabile dei
reati di minaccia, danneggiamento e porto abusivo di armi.

In particolare il pregiudicato in questione, per futili motivi personali,
si è recato presso un noto esercizio commerciale del materano dove, in preda ad
uno stato d’ ira, dall’ esterno del negozio, esclamava nei confronti della proprietaria,
una 25enne del luogo, frasi minacciose, brandendo un coltello le mostrava dalla
vetrina. Nella stessa circostanza il 50enne, inoltre, con un casco protettivo
da motociclo, che portava al seguito, colpiva violentemente la vetrina,
lesionandola notevolmente. A quel punto la ragazza, fortemente impaurita dall’
atteggiamento dell’uomo, si barricava nel negozio e contattava il 112,
richiedendo l’intervento dei carabinieri.

Sul posto, allertati dalla Centrale Operativa, sono intervenuti
rapidamente i militari della Radiomobile di Matera che, sono riusciti a
bloccare il pregiudicato in questione, prima che si allontanasse dal luogo
dell’aggressione. Lo stesso, sottoposto a perquisizione personale, è stato
trovato in posso di un coltello a scatto ben affilato, lungo circa 15
centimetri, successivamente sottoposto a sequestro. Il 50enne, condotto in
caserma, a termine degli accertamenti di rito è stato denunciato all’ Autorità
Giudiziaria.
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap