giovedì, 30 Maggio 2024

Nella
giornata del 23.02.2018, i Carabinieri della Compagnia di Matera, nell’ ambito
di specifici servizi finalizzati al contrasto dei reati in materia di prevenzione
e sicurezza sui luoghi di lavoro, nonché al contrasto della manodopera in nero,
hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Matera, diretta dal
Procuratore dott. Pietro Argentino, nr. 7 persone, resesi responsabili a vario
titolo, di diverse violazioni penali inerenti la specifica normativa.
In
particolare i militari della Stazione di Matera, congiuntamente a quelli dei
Nuclei Carabinieri Ispettorato del lavoro e Matera  e Potenza, nonché personale dell’ ispettorato
territoriale, hanno proceduto al controllo di nr. 8 opifici della zona, al fine
di accertare il rispetto della normativa concernente la prevenzione e sicurezza
sui luoghi di lavoro, ed inoltre a verificare l’eventuale presenza di
manodopera irregolare.
Nello
specifico, nel corso dei controlli si riscontravano:
        
gravi violazioni circa l’ attuazione dei
piani di emergenza ed evacuazione (ad esempio, in alcuni casi le vie di fuga,
previste per permettere a chi si trovi all’ interno dello stabile, in caso di
emergenza, di uscire rapidamente fuori dalla struttura, non erano sgombre);
        
l’assenza di varia documentazione inerente
la valutazione dei rischi sui luoghi di lavoro e l’ informazioni di
sicurezza  ai dipendenti;
        
la presenza complessiva di nr. 2
lavoratori al nero.
Al
termine dell’ attività, in relazioni alle inosservanze riscontrate, si
procedeva:
        
a deferire in s.l. nr. 7 persone ( tutti
con incarichi di responsabilità all’ interno delle aziende ispezionate);
        
ad elevare sanzioni amministrative per
complessivi circa € 10.000;
        
alla contestazione di diverse
contravvenzioni per un totale di circa  
130.000.
 
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap