giovedì, 22 Febbraio 2024

Si
tirano le somme dei risultati della campagna estiva per la legalità e
sicurezza, attuata dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Matera nel corso dei
mesi estivi di luglio e agosto 2018. L’azione dell’Arma si è svolta su più
fronti, in particolare quelli della prevenzione e repressione dei fenomeni
microcriminali che incidono soprattutto nella stagione estiva sulla serena vita
dei vacanzieri e turisti di passaggio, nonché su quella dei cittadini rimasti
al lavoro poiché impegnati nel terzo settore, quello del turismo e
dell’accoglienza.

L’impegno
nella prevenzione, oltre ai controlli straordinari del territorio, è stato
perseguito portando conoscenza e informazione circa i pericoli delle truffe in
generale, con un occhio di riguardo a quelle nei confronti degli anziani. I Comandanti
di Stazione si sono impegnati organizzando diverse conferenze sulla legalità
fin nei più piccoli paesi della provincia materana, basti pensare a Oliveto
Lucano, Nova Siri, Stigliano.

Nel
corso dei fine settimana sono stati intensificati i servizi di prossimità in
ogni comune della provincia materana, in particolare lungo la fascia costiera jonica/metapontina,
finalizzati alla prevenzione dei reati e soprattutto per contrastare il
fenomeno della guida in stato di ebrezza o di alterazione dovuta all’assunzione
di sostanze stupefacenti. Una particolare attenzione è stata posta anche nei
confronti dei soggetti alla guida di moto/ciclomotori senza l’uso del casco,
condotta socialmente censurabile (oltre che amministrativamente) che con la
stagione estiva si amplifica. I servizi effettuati sono ricaduti nell’ambito di
una strategia di ancor più imponente azione preventiva messa in atto secondo le
linee guida impartite dal Comando della Legione Carabinieri Basilicata, ed ha espresso
la volontà dell’Arma di offrire ancor maggiore sicurezza alla cittadinanza ed
ai numerosi turisti presenti sul territorio.

Il
bilancio dei 1674 servizi perlustrativi svolti nei mesi di mesi di luglio ed
agosto è il seguente: 6.128 persone controllate, 60 persone denunciate in stato
di libertà alla Procura della Repubblica di Matera per reati vari, delle quali
ben 32 denunciate poiché sorprese alla guida dei veicoli dopo aver assunto
bevande alcoliche oltre il limite stabilito dalla legge o sostanze
stupefacenti, n. 594 contravvenzioni elevate per  le violazioni alle norme del Codice della Strada,
657 persone sottoposte ad accertamento con l’utilizzo delle apparecchiature “etilometro”
in dotazione ai Reparti, 92 patenti ritirate, 42 mezzi sequestrati tra i quali
numerosi motocicli.

Inoltre
sono stati effettuati anche servizi a piedi nelle aree a maggiore vocazione
turistica, meta di numerosissimi cittadini, ponendo in essere un incisivo
controllo delle persone socialmente pericolose, sottoposte a misure di
prevenzione e limitative della libertà personale.

Particolare
attenzione è stata altresì posta nel contrasto dell’abusivismo commerciale e
sulla vendita di prodotti con marchi di fabbrica contraffatti o dannosi per la
salute, condotta principalmente nel centro storico di Matera, nelle località
marine e lungo le spiagge joniche, che hanno portato a sequestrare un migliaio
di articoli illegali (borse, scarpe, cappelli, giocattoli per bambini), elevare
sanzioni amministrative per € 8.500 e denunciare alla Procura di Matera una
persona.

Nel
centro della città di Matera, in considerazione del maggiore afflusso di turisti
stranieri, sono stati impiegati Carabinieri conoscitori di lingua.

Molte
le chiamate sul servizio d’emergenza 112, anche per la richiesta di semplici
informazioni.
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap