martedì, 28 Maggio 2024

L’Unitre di Matera ha organizzato, in collaborazione con Slow Food–Matera e con la Rete Cibus, un incontro per portare all’attenzione della città la questione dello spreco alimentare. Tema di estrema attualità dati i tempi così difficili che stiamo vivendo.  La guerra alle porte orientali d’Europa rende ancora più scottante un problema poco noto nella sua   complessità. Se si recuperasse tutto il cibo sprecato nel mondo si potrebbero sfamare quasi due miliardi di persone. Il fenomeno è grave, ma continuerà a crescere. Si stima che nel 2030 lo spreco alimentare aumenterà del 25%.

Cosa possiamo fare noi singoli cittadini? Quali accorgimenti possiamo adottare per contribuire alla prevenzione dello spreco alimentare? Ne parleranno, nel salone della parrocchia di Serra Venerdì, Francesco Linzalone, della Condotta materana di Slow Food, e Pina Giordano, rappresentante della Rete Cibus di Matera. L’incontro si terrà mercoledì 9 marzo alle ore 17.00 e prevede  un momento, a cura di Francesco Linzalone,  per approfondire, anche con immagini e video,  argomenti quali: la spesa alimentare, le nostre abitudini alimentari materane e meridionali, le cause e gli autori dello spreco, i nuovi stili  di vita, l’educazione alimentare da trasmettere anche alle nuove generazioni e il ruolo della donna cuoca e non chef.  Pina Giordano ci parlerà, poi, di come opera  concretamente la rete Cibus, prima associazione in Italia a raccogliere i prodotti freschi, per ridurre lo spreco alimentare nella nostra città. Ci illustrerà sia come avviene la  raccolta delle eccedenze alimentari e sia come si svolge la  ridistribuzione, nella stessa  giornata, dei prodotti raccolti. Un esempio eccellente di buona pratica.  

 Le Conferenze/Conversazioni dell’UNITRE di Matera continuano anche nel mese di aprile e nel mese di maggio sempre nel salone della parrocchia di Serra Venerdì. Sono previsti due incontri: il 6 aprile, mercoledì, a cura di Ina Macaione, architetta e docente Unibas, dal titolo “Matera città-naTura”;  il secondo, il 5 maggio giovedì, a cura di Maria Antonietta Cancellaro, musicista e docente di Storia della Musica al Conservatorio di Matera, sul Rigoletto di Giuseppe Verdi.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap