mercoledì, 28 Febbraio 2024

“Ritratti di Matrimoni”, una mostra inedita a Matera

 Dal 12 al 16 marzo, nelle scuderie di Palazzo Malvinni Malvezzi sarà ancora una volta protagonista la fotografia di matrimonio d’autore. In occasione della Convention annuale di ANFM, unica Associazione italiana di fotografi matrimonialisti, Maurizio Beucci,...

 Tradizione e innovazione e un forte legame con la filiera ceralicola del territorio: il Molino Dell’Acqua di Matera festeggia i 65 anni di attività con un “open day” contrassegnato da visite guidate e attività culturali. Previsti anche laboratori, come quelli della lavorazione della pasta, della degustazione di olio extravergine di oliva e della informazione sulle farine di grano tenero e duro, quasi come se fosse un percorso per legare la filiera produttiva e di trasformazione con la genuinità della buona tavola lucana.

Lo stabilimento, a conduzione familiare, giunta alla terza generazione di imprenditori, è specializzato nella lavorazione di grani duri e teneri con una produzione di 1.600 quintali al giorno. Nello stabilimento di via Trabaci, nella zona nord della città lucana, sono impiegate dieci persone. E’ l’unica realtà rimasta della tradizione molitoria locale che un tempo annoverava i molini e pastifici Padula, Andrisani, Quinto e Manfredi.

Obiettivo del molino “Fratelli Dell’Acqua” – diretto dalla nuova generazione di imprenditori composta da Giovanni Dell’Acqua, Gerardo Calvello ed Eustachio Dell’Acqua – è quello di “macinare solo i migliori grani”. L’azienda si è dotata di un nuovo impianto a grano duro e tenero, tecnologicamente all’avanguardia, di decorticatrice e selezionatrice a fibre ottiche. Per la campagna agraria 2017/2018 sono state avviate le procedure per le certificazioni Bio dall’acquisto e stoccaggio alla trasformazione e macinazione del prestigioso gran duro “Senatore Cappelli” ai migliori frumenti di Basilicata e Puglia. (Testo e foto ANSA)

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap