La 
Cgil – Cisl – Uil della Provincia di Matera informano che continua l’attività
organizzativa della Manifestazione denominata
Marcia per la cultura e
il lavoro –
Il futuro della Capitale europea della cultura 2019 che
si terrà Sabato 10 marzo 2018, alle ore 9,00 a partire da Piazza della
Visitazione.
         L’iniziativa, promossa dalle OO.SS.,  aperta alle rappresentanze datoriali, professionali,
culturali e del volontariato, studentesche, personalità della cultura, ai
cittadini, per denunciare l’incredibile condizione
in cui
la Città di Matera e tutta la Basilicata si presentano, alla vigilia
all’importante e prestigioso appuntamento di Matera Capitale europea della
cultura 2019.
Infatti, l’Amministrazione comunale,
provinciale e regionale, procedendo imperterriti e irresponsabilmente a
compartimenti stagni e al di fuori di qualsiasi programmazione,  hanno eluso le
aspettative e le
potenzialità che offriva la designazione a capitale europea della cultura 2019,
avvenuta il 17 ottobre 2014, in grado di costruire e rilanciare lo sviluppo
socio – economico di Matera e della Basilicata che presentavano percentuali
negative strutturali e rilevanti di reddito medio, disoccupazione, povertà,
spopolamento ed emigrazione intellettuale.

 La
“MARCIA per la CULTURA e il LAVORO intende lanciare un chiaro e
inequivocabile messaggio di denuncia agli amministratori comunali, provinciali
e regionali, oltre che a quelli governativi per le gravi inadempienze e, nel
contempo, avanzare la richiesta di adoperarsi realmente e compiutamente per
realizzare interventi indispensabili per 
garantire l’accoglienza turistica, lo sviluppo urbano,  le infrastrutture ed i contenitori culturali
utili  per adempiere al ruolo di Capitale
Europea della cultura 2019 ma anche per costruire le condizioni perché,  a partire dal 1 gennaio 2020, 
la città di Matera, alla stregua di Marsiglia, Liverpool,
ecc., rappresenti  un ulteriore esempio
di città che ha saputo fare, del rinnovamento urbano e della modernizzazione
infrastrutturale innescati da un processo di valorizzazione “stabile”
della cultura della città e del
territorio
, un fattore di crescita e sviluppo socio-economico reso
disponibile alle nuove generazioni.

Alla
Manifestazione hanno già aderito 19 associazioni appartenenti a settori diversi
  (datoriali, professionali, culturali e del
volontariato, studentesche, sportive) e  precisamente:

1.     Movimento studenti 21

2.     Consulta provinciale studenti

3.     CONFAPI

4.     Centro Carlo Levi

5.     INU

6.     Legambiente Matera

7.     Associazione Amici biblioteca

8.     Collettivo donne

9.     Uisp Basilicata

10.                      
Radio Reggio Altamura

11.                      
Sassi Kult

12.                      
Comitato ferrovia Matera – Ferrandina

13.                      
Comitato Acqua pubblica

14.                      
Associazione B&B

15.                      
Comitato Impegno per il quartiere Piccianello

16.                      
Associazione Adriano Oliveti

17.                      
Associazione Ecos – Uisp

18.                      
Legambiente Policoro

19.                      
Osteria Malatesta

 

        Le OO.SS. INVITANO le ulteriori rappresentanze
datoriali, professionali, culturali e del volontariato, studentesche,
personalità della cultura, ai cittadini tutti del territorio materano,
regionale lucano e pugliese, nazionale, ad aderire all’iniziativa la MARCIA per
la CULTURA ed il LAVORO –
Il futuro della Capitale europea della cultura 2019 che
si terrà sabato 10 marzo 2018, alle ore 9,00, a partire da Piazza della
Visitazione – Matera.

 

·         
Per le adesioni associative, inviare mail
all’indirizzo:  e.nicoletti@cgilmatera.it; cislmatera@tin.it;

        cspmatera@uil.it;

·         
Per le adesioni individuali , utilizzare il
link:

        https://www.change.org/p/sindaco-del-comune-di-matera-raffaello-de-ruggieri-la-marcia-per-la-cultura-a-matera

Pubblicità
Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *