mercoledì, 24 Luglio 2024

È convocata per sabato 16 settembre, alle ore 10 nella sala “Mandela” del municipio di Matera, la conferenza stampa di presentazione degli eventi celebrativi per l’ottantesimo anniversario dell’insurrezione contro i nazi-fascisti del 21 settembre 1943. Una manifestazione organizzata su proposta dell’Associazione nazionale Partigiani d’Italia (Anpi – Comitato provinciale di Matera), Spi Cgil e Flc Cgil con il patrocinio del Comune e della Provincia di Matera, della Regione Basilicata, dell’Università di Basilicata e dell’Ufficio scolastico regionale.  Un progetto finalizzato alla trasmissione e alla valorizzazione della memoria della Resistenza, periodo storico tra i più tragici del nostro Paese, che ha visto Matera prima città del Mezzogiorno a insorgere contro il nazi-fascismo. L’evento drammatico è passato alla storia come “eccidio di Matera”, in cui persero la vita 27 persone di cui 18 civili, ed è valso l’attribuzione alla città dei Sassi della medaglia d’Argento al valor militare nel 1966, e della medaglia d’Oro al valor civile nel 2016. È ricordato come primo atto spontaneo d’insurrezione di una città del Mezzogiorno contro l’occupante nazista e il collaboratore fascista, all’indomani dell’armistizio dell’8 settembre 1943. Riconoscendo valenza storica e civile all’insurrezione popolare di Matera del 21 settembre 1943, si vuole celebrare questa data come inizio simbolico di quel lungo cammino, che ci ha portati alla Costituzione repubblicana e ai suoi valori di unità e di coesione solidale. Alla conferenza stampa saranno presenti il sindaco, Domenico Bennardi, con l’assessore alla Cultura Tiziana D’Oppido; il presidente della Provincia Piero Marrese; Carmela La Padula, presidente del Comitato provinciale Anpi Matera con Michele Petraroia dell’Anpi nazionale; Eustachio Nicoletti, segretario della Spi Cgil e Angela Uricchio, segretaria generale della Flc Cgil, oltre ai rappresentanti degli altri enti patrocinanti.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap