venerdì, 12 Luglio 2024

Riceviamo e pubblichiamo dall’uffIcio stampa dell’ASM:

Direttore Generale facente funzione dell’ASM di Matera, Gaetano Annese, è costretto a segnalare l’ennesima azione vandalica perpetrata, questa volta, presso la sede del CUP di via Matteotti a Matera. La notte scorsa, ignoti hanno causato danni atti ad impedire l’accesso alla sede, che val bene precisare è ubicata in uno stabile in cui vi sono altre civili abitazioni.
Questo gesto, l’ennesimo, oltre a destare preoccupazione per l’incolumità del personale operante, ingenera sdegno e sconforto in quanto principalmente rivolto ad una sede di lavoro di chi quotidianamente è impegnato a raccogliere le prenotazioni delle visite mediche e delle prestazioni sanitarie dei cittadini. Pertanto, si chiede alle Istituzioni tutte di operare di concerto, al fine di identificare coloro che con ingiustificabili azioni, proprio nel momento dell’emergenza pandemica, ledono i cittadini, nella richiesta di un bisogno prioritario, che è quello della salute.

Sull’episodio interviene anche l’assessore alla Sanità Rocco Leone: “È grave dover registrare episodi di vandalismo come quello della notte scorsa nella sede del Cup di via Matteotti a Matera. Non è la prima volta che si verificano fatti delinquenziali di questa natura e spero che i responsabili vengano individuati e assicurati alla giustizia. Inoltre, il mio auspicio è che si provveda al più presto a installare un sistema di videosorveglianza per monitorare alcuni punti sensibili del territorio. Gli autori di questo gesto inqualificabile restano certamente indifferenti di fronte alla paura trasmessa agli operatori del Cup e agli inquilini dello stabile, a cui va la vicinanza del governo regionale. E soprattutto ignorano che siamo alle prese con una pandemia che, inevitabilmente, nei mesi scorsi ha avuto riflessi proprio sulle prenotazioni delle visite mediche dei cittadini, attività svolta in maniera efficiente al Cup di via Matteotti”.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap