mercoledì, 21 Febbraio 2024

Con la firma di un Accordo di collaborazione, avvenuta ieri tra il sindaco di Matera Domenico Bennardi, e l’omologo finlandese Ari Alatossava, si rafforza il legame tra il capoluogo lucano e Oulu, città all’estremo nord della Finlandia che sarà Capitale europea della cultura nel 2026. Il sindaco, in visita ufficiale a Oulu con l’assessore all’Innovazione Angelo Cotugno, ha voluto così dare corpo e sostanza a un gemellaggio sottoscritto quasi 14 anni fa, e finora articolato solo con scambi culturali tra scuole e visite istituzionali reciproche. Quello firmato ieri, infatti, è a tutti gli effetti un Accordo di cooperazione in ambiti strategici come turismo e cultura, ma soprattutto collegamento tra imprese, Smart City, digitalizzazione, cultura ed economia creativa, transizione verde e ricerca. Oulu ha dato un contributo determinante agli studi applicativi della tecnologia 5G nelle trasmissioni radio, e risulta strategica anche oggi nell’avvio del 6G. Qui entra in gioco la Casa delle tecnologie emergenti di Matera (Ctem), che sta operando da mesi a trasformare la città in un centro di riferimento internazionale per l’applicazione, in ambito urbano, delle cosiddette tecnologie emergenti: intelligenza artificiale (AI), blockchain, Internet of things (IoT) e 5G. Con questo Accordo, inoltre, entrambe le città si  impegnano a mettere in risalto il lavoro lasciato in eredità dai progetti di Capitale europea della cultura, per Matera dal 2019. Quindi Oulu con la sua “PrintoCent”, fabbrica cluster pilota di livello mondiale nell’intelligenza stampata, è sulla stessa lunghezza d’onda di Matera, città antichissima oggi sede di un Centro di geodesia spaziale di altissimo livello, con Telespazio e la tecnologia 5G. «Abbiamo messo a fuoco gli obiettivi comuni -ha commentato il sindaco Bennardi- e intendiamo perseguirli attraverso la realizzazione congiunta e coordinata di iniziative, attività e programmi in attuazione degli accordi. In particolare, lavoreremo alla progettazione e realizzazione di un ecosistema di innovazione, per favorire la collaborazione tra imprese, università, enti di ricerca, pubbliche amministrazioni e organizzazioni del Terzo settore. Parteciperemo insieme alla formulazione di proposte per progetti di ricerca, sviluppo e dimostrazione di livello nazionale, comunitario e internazionale. L’Accordo durerà cinque anni e potrà essere rinnovato solo con un’altra firma». Stamattina (venerdì 9 febbraio), il sindaco di Matera ha partecipato ai primi incontri tecnici con la Fondazione Oulu 2026, un vertice importante e proficuo anche nel duplice ruolo di Bennardi come sindaco e presidente della Fondazione Basilicata Matera 2019. «Stiamo immaginando scambi culturali -conclude il sindaco- e di conoscenza, ma anche come Matera Oulu possano essere reciprocamente conosciute nel loro percorso culturale, nella loro bellezza e nel loro ruolo europeo». In chiusura di giornata, Bennardi ha incontrato anche i rappresentanti dell’università e del cluster PrintoCent, raccontando l’esperienza ed i progressi della Ctem.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap