sabato, 22 Giugno 2024

Alla ricerca di sua maestà il tartufo

Il Bianco pregiato, il Nero pregiato, il Brumale, lo Scorzone, il Marzuolo, l'Uncinato: benvenuti tra le specie calabresi di sua maestà il tartufo. D'estate, come sottolinea il tartufaio Bruno Minerba di Marconia di Pisticci, si va a caccia sull'Appennino...

“Per l’alto senso del dovere e della fedeltà dimostrati a favore dello
Stato e delle sue Istituzioni e per la costante presenza e sostegno al fianco
degli Enti locali, per il contributo e gli interventi di prevenzione,
repressione e controllo del territorio per la difesa e sicurezza dei cittadini
e dell’intera comunità di Matera”: con queste motivazioni sarà concessa domani
pomeriggio alle 17,30 nel Cinema Gerardo Guerrieri la cittadinanza onoraria
all’Arma dei carabinieri. Per l’occasione sarà presente il Generale Giovanni
Nistri, Comandante generale dei Carabinieri, oltre a una rappresentanza di
militari del Comando Provinciale, dei Reparti Speciali, dei delegati della
rappresentanza militare e dei commilitoni dell’Associazione Nazionale
Carabinieri.
Successivamente, alle 20, in piazza San Francesco, la Banda dell’Arma
dei Carabinieri si esibirà in un grande concerto nell’ambito della Festa
nazionale del quotidiano della Conferenza Episcopale Italiana Avvenire. Ci
saranno oltre ottanta orchestrali e il Maestro Direttore, Colonnello Massimo Martinelli.
In scaletta brani che spaziano dalle Marce Sinfoniche alle colone sonore di
Morricone.
“Sono due eventi molto importanti, il conferimento della cittadinanza
onoraria e il concerto della banda dell’Arma, per la prima volta a Matera. – ha
sottolineato il colonnello Samuele Sighinolfi durante la conferenza stampa – Abbiamo
pensato di organizzare il concerto per ringraziare il Comune”.
 Sono stati dieci i consiglieri
che hanno presentato richiesta di convocazione della commissione in quanto ritenevano
di dover offrire la cittadinanza onoraria all’Arma dei Carabinieri: “Hanno
incontrato la piena accettazione. – ha evidenziato il sindaco Raffaello De
Ruggieri – La presenza dei Carabinieri nei comuni ha l’equivalenza della
presenza dello Stato. Dove c’è l’Arma c’è un riferimento. Da noi è un
riferimento di protezione e rifugio da aggressioni esterne, è il simbolo dello
Stato.
Il conferimento della cittadinanza onoraria all’Arma dei Carabinieri si
giustifica con la volontà, da parte del consiglio comunale, di riconoscere alle
Forze dell’Ordine il valore straordinario dell’impegno profuso per la riuscita
delle iniziative legate all’anno di Matera Capitale.
I Carabinieri, la Polizia di Stato, la Guardia di Finanza, i Vigili del
Fuoco, garantiscono con il loro presidio, per 24 ore al giorno, la tranquillità
di una città che è tra le più sicure d’Italia.
Per questo motivo, i consiglieri comunali hanno proposto analogo
riconoscimento anche per le altre Forze dell’Ordine. Questa iniziativa rafforza
l’autorevolezza di una città che è medaglia d’oro al valor civile e medaglia
d’argento al valor militare per i fatti del XXI settembre 1943”.  
 “In tutto questo c’è un aspetto
molto bello, la sinergia, la capacità delle diverse istituzioni di lavorare
insieme. – ha affermato l’Arcivescovo della Diocesi di Matera-Irsina Monsignor Pino
Caiazzo – Quello che stiamo facendo lo stiamo facendo per il bene della
nostra gente, stiamo arricchendo di contenuti la settimana della Bruna.
Iniziamo con l’Arma dei Carabinieri, concluderemo il 30 con il cardinale
Parolin e la celebrazione della messa Cattedrale. Abbiamo avuto la presenza del
cardinal Ravasi durante il raduno delle Confraternite, la scorsa settimana c’è
stato il cardinale Amato con una lettera di delega speciale di Papa Francesco lettera
per gli 800 anni dalla morte di San Giovanni da Matera. C’è un movimento interno
dove stiamo dando il nostro lodevole e prezioso contributo. Siamo al lavoro
per il Congresso eucaristico del 2021 che si svolgerà nella città dei Sassi”.
Infine, il presidente del Consiglio Comunale Angelo Tortorelli, ha
ricordato i cinque mesi di lavoro con i vertici locali dell’Arma:  “Sarà un momento
di grande visibilità a livello nazionale”.
Rossella Montemurro
 

CONCERTO DELLA BANDA DELL’ARMA DEI
CARABINIERI

In programma un repertorio che spazia dalle Marce Sinfoniche alle
colonne sonore di Morricone. Si ascolteranno la Marcia Sinfonica Dorotea di
Vincenzo Borgia, la Sinfonia Otello di Gioacchino Rossini, la colonna sonora
del film “Nuovo Cinema Paradiso” di Ennio Morricone, la Suite per Orchestra
Jazz numero 2 di Dimitri Shostakovich, la “Danza delle Ore” dall’opera “La
Gioconda”, una delle composizioni più conosciute di Amilcare Ponchielli, il
tema Gabriel’s Oboe di Ennio Morricone dal film “The Mission” di Roland Joffè,
Moonlights, medley dei più famosi e popolari brani dedicati alla luna,
arrangiato da Massimo Martinelli, “La Fedelissima”, marcia d’ordinanza
dell’Arma dei Carabinieri e infine l’inno nazionale italiano di Michele
Novaro, “Il canto degli Italiani”.

 

.

 
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap