domenica, 25 Febbraio 2024

Nel corso del fine settimana
sono stati intensificati i servizi di prossimità posti in essere dai
Carabinieri del Comando Provinciale di Matera, in ogni comune della provincia
materana, in particolare lungo la fascia costiera metapontina, finalizzati alla
prevenzione dei reati e soprattutto al contrasto del fenomeno della guida in
stato di ebrezza o alterazione per assunzione di sostanze stupefacenti nonché a
quello dei furti di mezzi agricoli e di trasporto.
Nello specifico è stato
realizzato un dispositivo rinforzato di uomini e mezzi mediante il quale si è
proceduto, con l’ausilio delle unità cinofile antidroga del Nucleo Carabinieri
Cinofili di Tito (PZ), al pattugliamento delle varie aree del capoluogo e
dell’intera Provincia, coinvolgendo sia i centri abitati che le aree
periferiche.
La tipologia dei servizi
effettuati rientra in una strategia di ancor più imponente azione preventiva
messa in atto dal Comando Provinciale Carabinieri di Matera già nel corso della
stagione estiva e continua con ulteriore intensificazione su tutto il
territorio della Provincia secondo le linee guida impartite dal Comando della Legione
Carabinieri “Basilicata”.  L’attuazione
dei predetti dispositivi di controllo esprime la volontà dell’Arma di elevare
gli standard di sicurezza alla cittadinanza ed ai numerosi turisti presenti sul
territorio della Provincia di Matera. 
Nella sola notte tra sabato e
domenica, sono stati effettuati: 18 servizi perlustrativi con l’impiego
complessivo di 36 militari. Sono state deferite in stato di libertà alla
Procura della Repubblica presso il Tribunale di Matera 2 persone. Elevate 11
contravvenzioni al codice della strada per complessivi euro 3.590,00. Controllate
attraverso l’etilometro 34 persone, ritirata 1 patente. Eseguite 9
perquisizioni personali e 7 su autoveicoli. Controllati 8 esercizi pubblici, 5
casolari abbandonati e 3 cittadini extracomunitari. In totale, sono state 166
le persone controllate e 115 i mezzi fermati.
Nella circostanza sono state incrementate
le pattuglie impiegate sul territorio che hanno effettuato servizi preventivi e
di contrasto alle forme di illegalità, effettuando pattuglie a piedi nei luoghi
di ritrovo e della movida ciattadina, ponendo in essere un incisivo controllo
di pregiudicati e soggetti sottoposti a misure limitative della libertà
personale, posti di controllo alla circolazione stradale lungo le principali
arterie cittadine nonché controlli a tappeto con apparati etilometrici in
dotazione.
Molte le chiamate sul servizio
d’emergenza 112, anche per la richiesta di semplici informazioni.
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap