giovedì, 30 Maggio 2024

Lo scorso fine settimana, nelle ore serali e notturne, i Carabinieri della Compagnia di Matera hanno svolto un servizio straordinario di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione dei reati, con particolare attenzione alle condotte lesive della quiete pubblica. Le pattuglie impegnate nella specifica attività, anche attraverso posti di controllo dislocati lungo le vie del centro, hanno effettuato numerose verifiche su ciclomotori e motocicli per accertare fra l’altro la regolarità degli impianti di scarico che, se alterati o non omologati, sono causa di grave inquinamento acustico e disturbo per i cittadini. I proprietari delle moto che presentavano i silenziatori modificati sono stati pertanto sanzionati, e se con dispositivi non omologati scatta il fermo del veicolo per la risottoposizione alla revisione tecnica. Contestualmente altri militari dell’Arma, coadiuvati da personale della Polizia Locale, hanno proceduto ad ispezionare esercizi pubblici situati nel centro storico, per contrastare comportamenti e rumori molesti generati da assembramenti e musica ad alto volume. Anche in questo caso, all’esito dei controlli, sono state contestate ai gestori di alcune attività commerciali violazioni per occupazione abusiva del suolo pubblico (con sanzioni da € 173 a € 694), per la somministrazione di bevande alcoliche dopo la mezzanotte in violazione della relativa ordinanza comunale (sanzioni da € 2.000 a € 12.000), per l’inosservanza delle norme che regolano la diffusione di musica all’interno e all’esterno dei locali pubblici (sanzioni da € 1.000 a € 10.000) e per il mancato possesso dei dispositivi per la rilevazione del tasso alcolemico (con sanzioni da € 300 a € 1.200), dotazione questa obbligatoria per i locali che somministrano alcolici e da mettere a disposizione della clientela che ne fa richiesta.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap