mercoledì, 24 Luglio 2024

L’istituto comprensivo Pascoli di Matera è tra le 16 scuole vincitrici del concorso “Le Madri della Costituzione” premiate al Quirinale in occasione della Giornata Internazionale della Donna. A consegnare i riconoscimenti alle delegazioni delle studentesse e degli studenti di ciascun istituto sono stati il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e la Ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli.
L’opera premiata è “Voci della Pascoli – Le grandi donne che hanno fatto la storia” firmata dagli studenti materani Sofia Vivilecchia, Arianna Sabino, Simone Acquafredda, Alessandra Follia ed Emanuele Chita.
Come ha sottolineato il dirigente scolastico Michele Ventrelli, per partecipare al concorso promosso dal Miur e dalla Presidenza del Consiglio, con l’Alto Patrocinio della Corte Costituzionale “la professoressa Grazia Tantalo, in collaborazione con la professoressa Imma Catalano, ha affrontato con la sua classe, la I H, il tema della discriminazione di genere, anche attraverso la lettura di alcuni articoli della Costituzione.
Poi, i ragazzi hanno realizzato diversi elaborati, ripercorrendo le storie di vita delle Madri della Costituzione, cioè di quelle 21 donne italiane che, tra il 1946 e il 1947, concorsero, con 535 colleghi uomini, alla redazione della Costituzione della Repubblica italiana, entrata poi in vigore il 1° gennaio 1948″. 
Un lavoro non facile il loro, in un contesto non ancora abituato a considerare le donne adatte al lavoro politico. Alle studentesse e agli studenti che hanno partecipato al concorso con la guida dei loro insegnanti, è stato proposto di “adottare” una Madre Costituente nel corso dell’anno scolastico, approfondendone la vicenda umana e pubblica, ed elaborando poi una ricerca sulla sua attività professionale e politica e sul ruolo avuto nel panorama pubblico italiano prima, durante e dopo i lavori dell’Assemblea.
I cinque studenti della Pascoli hanno vinto raccontando la storia di Elettra Pollastrini, reatina, uno spirito libero che prima di approdare sugli scranni del Parlamento ha combattuto nella Resistenza ed è stata anche in carcere: “I ragazzi – prosegue il dirigente scolastico – hanno realizzato un numero speciale del giornale scolastico “Voci della Pascoli”, intitolato “Le grandi donne della storia”, nel quale hanno realizzato un’intervista immaginaria all’onorevole Pollastrini”. 
“Ringrazio tutte e tutti voi – ha detto la Ministra Fedeli agli studenti premiati – per la passione e il talento con cui avete risposto a questa iniziativa. Le Madri della Costituzione, di cui quest’anno celebriamo i 70 anni, furono 21. Erano donne tra loro molto diverse per provenienza sociale, estrazione culturale, opinioni politiche. Ma qualcosa di grande le univa: la volontà di ricostruire un Paese in macerie su nuove basi di uguaglianza e libertà; la fede ferma, incrollabile, nella democrazia; la speciale attenzione ai problemi sociali e alle richieste delle donne. I vostri lavori – ha concluso – quelli che oggi abbiamo premiato, hanno perciò un grande significato.
    Perché creano un ponte tra il nostro passato e il nostro futuro, un futuro di speranza e di giustizia per tutte e tutti”.
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap