mercoledì, 24 Luglio 2024

Sit in di protesta in mattinata davanti alla struttura del Centro di Salute Mentale in via Gramsci a Matera. I segretari provinciali di Cgil, Cisl e Uil, Eustachio Nicoletti, Bruno Di Cuia e Giuseppe Amatulli e dei segretari delle categorie Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl di Matera, Giulia Adduce, Giuseppe Bollettino e Franco Coppola hanno segnalato il degrado della struttura ed il condizionamento dell’attività clinica e le prestazioni sanitarie a soggetti con particolari disagi di natura psichica. All’incontro hanno partecipato Lucia D’Ambrosio, direttrice del Dipartimento di Salute Mentale che comprende il Centro di Salute Mentale e il Servizio dipendenze patologiche e Giovanna Di Pede, responsabile del Centro di Salute Mentale di Matera.

È emerso che nella struttura ci sono 40 dipendenti costretti a lavorare solamente al piano terra con evidenti problemi di affollamento che ha comportato una riduzione dell’attività per rispettare le norme anti Covid.

Le criticità erano state segnalate dal Consigliere comunale Pasquale Doria nei giorni scorsi.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap