venerdì, 19 Luglio 2024

Tragedia di Nova Siri, disposta l’autopsia

La Procura della Repubblica di Matera ha disposto l’autopsia per Nicola Lasalata e Giuseppe Martino, i due vigili del fuoco materani di 45 anni deceduti nel pomeriggio di mercoledì 17 luglio a Nova Siri. L’incarico sarà conferito sabato 20 luglio a personale...

L’Assessore Mariangela Liantonio comunica che dal 1 dicembre 2017, di concerto con l’Agenzia Regionale del Lavoro LAB, sono stati avviati a Matera, avviati i progetti di pubblica utilità rientranti nel programma regionale del reddito minimo d’inserimento.
Circa 200 persone della comunità materana sono stati avviati a percorsi di inclusione lavorativa. Per i beneficiari sono previste anche attività formative a cura dell’Agenzia Regionale per il Lavoro (LAB) in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro.
Le sedi ospitanti, all’interno delle quali si svolgeranno le azioni previste dai sei progetti presentati dal Comune di Matera e approvati dalla Regione Basilicata, sono le scuole di ogni ordine e grado presenti nella città, il Comune di Matera, il Consorzio Industriale e l’Acquedotto Lucano.
Per poter percepire il beneficio economico è previsto un impegno lavorativo di almeno cinque ore giornaliere sino alla concorrenza del limite massimo delle ore assegnate.
“L’intera struttura dell’assessorato ha operato affinché tutti i beneficiari potessero realizzare i loro percorsi individuali di inclusione lavorativa nei quali si è tenuto conto della condizione di ogni singola persona, delle competenze possedute e di quelle potenzialmente acquisibili.- afferma l’assessore Liantonio – E’ una grande opportunità sia per le persone della nostra comunità, che vivono una condizione di fragilità economica, che per la stessa amministrazione comunale che, avviando questi progetti, fa si che si renda un servizio alla comunità creando condizione di benessere sia ai beneficiari che ai contesti in cui sono ospitati”.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap