Matera, anteprima Festival La Terra del pane. Da giovedì 8 a sabato 10 novembre nella Fondazione Sassi

Tre giorni di festival, 30 ospiti nazionali e internazionali, in collaborazione con 7 associazioni culturali e il Consorzio Teatri Uniti di Basilicata. E’ la gustosa anteprima del Festival La Terra del pane, progetto per Matera 2019 – tema: Radici e Percorsi,organizzata e promossa da Fondazione Sassi, in coproduzione con la Fondazione Matera-Basilicata 2019. Un festival che avrà pieno svolgimento dal 27 settembre al 6 ottobre 2019.
Da giovedì 8 novembre a sabato 10 novembre 2018, gli ambienti ipogei e le case palazziate della Fondazione Sassi nel rione sasso Barisano a Matera ospiteranno47 appuntamenti tutti a ingresso libero.Ogni giorno, dalle 9 alle 22, incontri dedicati a arte, tradizioni, performance di danza, teatro e musica, film, letture partecipate, incontri con critici d’arte, esperti di marketing, artisti, giornalisti e testimoni della vita nei Sassi, creeranno un racconto composto da differenti codici linguistici ed espressivi che ha per fil rouge: il pane e la terra.
Partendo da un tratto distintivo della città di Matera, il Festival La Terra del pane, mira a esaltarne il profilo culturale e antropologico, mediante il racconto e la declinazione su diversi codici artistici di quelli che sono gli elementi che maggiormente la caratterizzano: il pane e la terra.
Ben 16 gli incontri dedicati agli under 18: con spettacoli teatrali, giochi e letture ideati per un pubblico dai 2 ai 13 anni. Esercizi di video grafica e incontri dibattito, sono le iniziative per gli studenti delle medie superiori.
Nell’ambito dell’anteprima del Festival La Terra del pane, giovedì 8 novembre saranno inaugurati, alle 18,30, gli ipogei e alle 19,30 il Forno di vicinato dellaFondazione Sassi. Il Forno, gli ipogei che saranno sede della mostra multimedialeDella durezza e morbidezza del pane a cura di Antonio Rollo e Cristian Cuna, e le mostre Windows #2 – Hunger a cura di Martin Petrič (vernice venerdì 9 alle 19:15) e Food Democracy di Oliver Vodeb (vernice venerdì 9 alle 18:30), saranno aperti a ingresso libero per i tre giorni del festival dalle 9 alle 21.
Nell’anteprima del Festival La Terra del pane tre incontri per presentare i progettiFondazione Sassi per il 2019, riflettere sulle pratiche e ruolo dell’industria alimentare e per testimoniare la vita e la storia dei forni di vicinato. Giovedì 8 novembre alle 17:30, un originale format I suoni della terra, il pane del teatro fra immagini, suoni e racconti, che traggono ispirazione dal pane e conducono a originali produzioni artistiche, Antonio Calbi, Soprintendente Fond. INDA, Pietro Pirelli compositore, Paola Berselli e Stefano Pasquini del Teatro delle Ariette, presenteranno anticipazioni su performance, teatro e musica per il 2019. Sui possibili modelli di comunicazione, design e arte, utili per neutralizzare il ruolo dell’industria alimentare come macchina del consumo, venerdì 9 novembre alle 18:30, il sociologo e teorico della comunicazione e del design Oliver Vodeb presenterà il libro e la mostra Food Democracy. La giornalista Cinzia Lucchelli è fra I relatori, sabato 10 alle 18, dell’incontro sulle antiche tradizioni della Città di Matera. Il forno di tutti racconterà la storia, le esperienze, i rituali e i ricordi di chi, come Marcella Rondinone, classe 1930 e Maria Rosaria Pizzilli, classe 1929, ha vissuto i luoghi del pane nei Sassi di Matera.
“Con la preziosa collaborazione di due componenti del comitato scientifico della Fondazione Sassi, il direttore artistico per le arti performative Antonio Calbi e il direttore artistico per le arti visive Giancarlo Chielli abbiamo realizzato quest’anteprima del progetto che realizzeremo nel 2019 – afferma il presidente della Fondazione Sassi, Vincenzo Santochirico – Il Festival La Terra del pane si svilupperà in 10 giornate, dal 27 settembre al 6 ottobre 2019. Con l’anteprima presentiamo al pubblico parte delle iniziative a cui stiamo lavorando. Un progetto che vede la collaborazione con tante realtà associative e imprenditoriali di Matera e con partner nazionali e internazionali. Con tutti loro abbiamo profuso il massimo impegno per offrire un festival che sia sì momento di intrattenimento, ma anche di riflessione. Un festival dedicato alla terra e al pane, pensato per tutte le diverse fasce d’età e che comprenda, se non tutti, molti dei linguaggi in cui si articola l’arte. Un percorso multisensoriale e multidisciplinare che unisce la socialità e la convivialità, proprie della pratica del pane, alla contemporaneità dei linguaggi e dei nuovi sistemi di fruizione dell’arte”.
Pubblicità
Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TuttoH24

Testata giornalistica online registrata al Tribunale di Matera al n. 4/2017 del registro della stampa.

Direttore Responsabile: Rossella Montemurro

Contatti: tuttoh24@gmail.com

Rossella Montemurro

Giornalista professionista materana. Laureata in Scienze dell’educazione, si è perfezionata in Bioetica e Terapia familiare e relazionale. Ha lavorato per Il Quotidiano della Basilicata – occupandosi dei settori “Cronaca” e “Cultura” -, Il Mattino di Foggia, Il Mattino di Puglia e Basilicata, il Roma e con la testata giornalistica online “Il mio TG”. Ha collaborato con le emittenti televisive “Antenna Sud” e “Lucania Tv”. Attualmente dirige la testata giornalistica online www.tuttoh24.info e collabora con la casa editrice Altrimedia. Nel 2004 ha pubblicato per Ediesse Edizioni “I giorni di Scanzano”. Il volume, nel 2005, ha ricevuto la segnalazione della Giuria del Premio letterario Basilicata. Nel 2010 ha pubblicato per BMG Editrice “Carabinieri a Matera. Tradizione e modernità al servizio dei cittadini”. La pubblicazione è stata autorizzata dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri. Nel 2019 ha pubblicato per Altrimedia Edizioni “Calci e pugni sul tetto del mondo. Biagio Tralli, identikit di un campione” e nel 2021 "Ilmio tuffo nei sogni"

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap