martedì, 23 Aprile 2024

       Fedele all’impegno di valorizzare la
produzione artistica locale, la Ferrara Art Gallery di Matera in via Tommaso
Stigliani 50 propone, dal 22 giugno (vernissage alle 20) ancora una volta, un
artista lucano che, con le sue pregevoli opere, rappresenta un mondo fantastico
da cui ha derivato il titolo della mostra “Anime in viaggio”.

         Il pittore Andrea La Casa da Policoro
espone trenta tele policrome ispirate ad un mondo onirico di ectoplasmi che si
accalcano in spazi cosmici sconfinati, spazi siderali in cui le anime, senza
volto né tempo, vagano alla costante ricerca di una propria dimensione
identitaria e dell’Amore che, come dice lo stesso autore, rappresenta “il vero
scopo per cui vivere”.

          Lo storico dell’arte Edoardo Delle Donne
definisce Andrea La Casa “navigatore d’altri tempi” ma può ugualmente essere
definito “navigatore del futuro” compagno di viaggio di Diogene, che nel suo
peregrinare con la lanterna in mano, è costantemente in cerca dell’uomo, sempre
più preda di una tanto profonda quanto irreversibile crisi identitaria.

L’esposizione
materana di Andrea La Casa  esprime, con
tecnica e ispirazione, la ricerca delle radici dalle quali si sviluppa
l’esistenza umana, con l’intento di riconnettere armonicamente mente e corpo,
spiritualità ed esperienza sensibile.

Si ha modo così di
ripercorrere gli stili elaborati dall’artista, dal surreale  all’astratto, sottolineando una padronanza
della tecnica pittorica indiscutibile e una sensibilità nell’uso dei colori che
è fuori dal comune, rafforzati da un messaggio in cui si ritrova l’idea stessa
del viaggio, un viaggio inteso come ricerca di un luogo di fantasia, di
serenità, di silenzi notturni, una conquista che l’artista vuole per sé e a cui
conduce l’intera umanità e l’osservatore stesso.

Si susseguono
spazi individuati come veri e propri pianeti che inizialemente si presentano
come sfere nebulose ma che poi, attraverso l’uso di una tecnica pittorica
mista, trovano una loro consistenza materiale.

 Si percepisce e si tramette l’emozione del
linguaggio dei colori che si accosta a quello verbale, evidenziando la
vicinanza all’uomo, che vive, che ama e che ritrova il valore della sua
esistenza nella stessa pittura.

Una ricerca
rinnovata, un vero e proprio punto di forza dell’artista che riesce a mantenere
la sua coerenza e il suo spessore emotivo e significativo.

 La costanza di un messaggio e di uno stile che
ha la capacità comunque di presentarsi, in ogni sua fase, come nuova e
rigeneratrice.
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap