sabato, 20 Aprile 2024

Venerdì
24 maggio 2019, presso l’Istituto Tecnico Agrario “A. Briganti”, si terrà la
terza tappa del tour “Clima di Cambiamento” promosso dall’APS Isola della
Sostenibilità, il cui comitato scientifico è composto da Enea, Crea, CNR,
Ispra, Università Roma Tre, Università “La Sapienza”. “Isola della
Sostenibilità” è un Progetto a carattere Nazionale in cui Enti di ricerca e
Aziende e Associazioni virtuose cooperano con l’obiettivo di promuovere lo
sviluppo sostenibile tra le nuove generazioni. Già nello scorso mese di dicembre
gli alunni dell’ITAS, coordinati dai proff. Filippo Moretti, Luigia Digilio,
Pamela Garone, Francesco Dattoli e Adriano Santulli, si sono classificati
secondi al Concorso Nazionale “Cambia-menti” – Isola della sostenibilità 2018”
con il video “Consumiamo diversamente” sulle produzioni sostenibili e
responsabili. Tale riconoscimento ha determinato la scelta di individuare la
città di Matera, e nello specifico l’Istituto Tecnico Agrario “Briganti”, come
sede della terza tappa del Tour di quest’anno. L’edizione 2019 sarà focalizzata
sul Climate Change (Goal 13 dell’Agenda 2030 dell’ONU): aziende, associazioni
ed enti coinvolgeranno gli studenti dell’Istituto in un dibattito
sull’argomento, con focus particolare sulle criticità presenti sul territorio. Compito
dei relatori sarà quello di spiegare ai ragazzi l’importanza dei contenuti
trattati, spingendoli a riflettere sui propri comportamenti e sugli effetti che
questi hanno sul Pianeta.

L’inizio
del convegno è previsto alle ore 9:00. Saranno presenti alla manifestazione il
Sindaco di Matera, Raffaello De Ruggeri, il Presidente della Provincia di
Matera, Piero Marrese ed il Consigliere della Regione Basilicata, Piergiorgio
Quarto. Tra gli interventi della giornata Carolina Innella, ricercatrice ENEA,
con un discorso sull’Economia Circolare Urbana. Per ISPRA sarà presente la
ricercatrice Anna Chiesura, con un intervento ad hoc sull’importante ruolo che
l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale svolge per la
sostenibilità urbana; mentre CROCE ROSSA ITALIANA mostrerà ai ragazzi le
attività svolte a difesa dell’ambiente. La parola passerà, quindi, agli
studenti dell’ITAS Briganti che, prima di partecipare alle attività
laboratoriali, presenteranno un progetto di semina su sodo: sistema di coltivazione
che si basa sull’assenza di qualsiasi tipo di lavorazione meccanica del
terreno, al fine di proporre una tecnica di agricoltura conservativa, per
un’agricoltura amica del suolo.

Il
Dirigente Scolastico dell’IIS “A. Turi”, prof. Gianluigi Maraglino ha espresso
grande soddisfazione per la scelta dell’ITAS Briganti come sede di questo
prestigioso tour nazionale, in cui si potrà interagire con i ragazzi sulle
conseguenze del Climate Change, informarli sulle problematiche ad esso
connesse, comunicare le soluzioni da adottare e orientarli a nuove opportunità
lavorative. La priorità sarà quella di mettere a fuoco, in maniera concreta, le
questioni più urgenti e più sentite, legate al territorio. “L’organizzazione di
tale evento”- ha dichiarato il DS Maraglino – “è stata una occasione importante
per la nostra scuola per rendere visibile l’ottimo lavoro che viene svolto nei
due Istituti, ITAS Briganti e IPSEOA Turi, che sinergicamente hanno messo in
campo tutte le professionalità presenti per offrire opportunità di crescita,
studio e riflessione sulle tematiche ambientali ai nostri studenti e a tutti
coloro che gradiranno partecipare al convegno.”

Dalle
9:00 alle 13:00 saranno organizzati inoltre ben 18 laboratori, all’interno e
all’esterno dell’Istituto, condotti dai diversi partner, ma anche da docenti e
alunni sia dell’ITAS che dell’IPSEOA, rivolti agli alunni delle scuole medie e
delle scuole superiori provenienti da Matera e provincia, ma anche da
Locorotondo e Massafra:

Laboratorio
di immaginazione e progettazione della città sostenibile attraverso l’uso di
mappe e stickers per realizzare 19 prototipi di Matera città sostenibile.

Matera
2019 OPEN FUTURE – Gardentopia Massimiliano Burgi – Liviano Mariella

Laboratorio
di classificazione chimica ed organolettica su campioni di olio d’oliva portati
a scuola dai visitatori.

A.L.S.I.A.
Agenzia Lucana Sviluppo in Agricoltura Giovanni Lacertosa

Laboratorio
di reimpiego dei reflui zootecnici in agricoltura.

A.R.A.
Associazione Regionale Allevatori Basilicata Angelo Marella

 Laboratorio
orientamento e lettura del territorio attraverso l’uso della bussola e del GPS.

C.A.I.
Club Alpino Italiano Matera Donato Casamassima

 

Laboratorio
vivaistico di micropropagazione per la moltiplicazione vegetativa di piante in
laboratorio sotto cappa a flusso laminare.

I.T.A.S.
“Gaetano Briganti” MATERA Lucrezia Montefinese

Laboratorio
del casaro con le trasformazioni lattiero-casearie della tradizione materana.

Masseria
Riccardi Matera

Laboratorio
della “crapiata” e della “cialledda” materana.

I.P.S.E.O.A.
“A. Turi” Matera

Laboratorio
di costruzione della “cupa cupa” con canti e danze popolari.

Ragnatela
Folk Matera

 Laboratorio
agro-meteorologia.

A.L.S.I.A.
Agenzia Lucana Sviluppo in Agricoltura Dott. Emanuele Scalcione

 Laboratorio
di filatura della lana e della fattoria didattica.

PARTNER:
Fattoria Didattica “S. Domenico” Matera

 Laboratorio
con la frutta della campagna materana.

Coldiretti
Matera

Laboratorio
di entomologia per il riconoscimento degli insetti del Parco della Murgia
Materana.

Parco
della Murgia Materana Michele Lamacchia – Uniba Eustachio Tarasco

Laboratorio
di frutticoltura della Fragola Candonga.

Planitalia
Carmela Suriano

Gioco
di ruolo tra i laboratori.

GialloSassi
Matera

Laboratorio
di fitopatologia con il riconoscimento delle principali avversità delle piante
di interesse agronomico e forestale.

Regione
Basilicata Ufficio fitosanitario Carmine Cocca e Filippo Radogna

Laboratorio
del mondo delle api e delle tecniche di apicoltura con degustazione di miele e
pane di Matera IGP.

Matteo
Bruno apicoltore – Panificio Cifarelli

Laboratorio
di zootecnia, il cavallo tra caratteristiche morfologiche e funzionali.

I.T.A.S.
“G. Briganti” MATERA

Laboratorio
di storia della riforma agraria a Matera e dintorni.

Nino
Vinciguerra ex alunno I.T.A.S. “G. Briganti” MATERA
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap