martedì, 18 Giugno 2024

In copertina Watanabe (credits by Shinya B.)

Per l’ultima settimana di
Circus+, da giovedì 14 a domenica 17 marzo, il Petit Chapiteau (ingresso solo
con Passaporto per Matera 2019 senza prenotazione) ospiterà una grande varietà
di iniziative, spaziando dalle performance acrobatiche ai numeri di clownerie,
dalla presentazione di libri  ai concerti, tutti dedicati allo
straordinario mondo del circo.

Giovedì 14 e venerdì 15
marzo (ore 19:00- 24:00) si alterneranno tre diverse formazioni: la performance
di acrobatica aerea alla corda di Donatella Zaccagnino e Alice Binando con il
progetto “Amb Duo”, in cui la somiglianza fisica e di movimento delle due
performer viene utilizzata per creare situazioni confusionali o atmosfere
oscure, enigmatiche; i numeri esilaranti del clown (ma anche acrobata, maga
umorista, insegnante, Pedagoga, autrice, regista e formatrice)
Elena Cavaliere , in arte Lele’ Paracetaclown, con i suoi
personaggi della damina ottocentesca “Madame Lelè” e l’inventrice di giochi da
dipendenza patologica in “Le jeu de Lelè”; la performance di Roue Cyr di
 Michele Noviello, Rosalba Gravela e Chiara Lacertosa dell’ASD
Lacaposciuc, associazione materana di arti e sport di strada che si propone di
raccontare temi sensibili alla sfera giovanile favorendo l’integrazione,
l’inclusione sociale e il superamento dei propri limiti e indirizzando ad un
sano e corretto stile di vita.

La giornata di giovedì 14
vedrà protagonista anche l’hula-hop di Philomena Canosa, artista lucana
alla ricerca di un personale linguaggio espressivo e di uno stato di fusione
totale con il cerchio. Special guest della giornata di venerdì 15 alle ore
19:00 sarà invece il performer giapponese Hisashi Watanabe con il suo
spettacolo “Inverted Tree”, che indaga le possibili forme del corpo nella
relazione con gli oggetti e l’ambiente circostante.

Sabato 16 marzo tre
diverse iniziative soddisferanno i gusti di differenti spettatori. Alle 18:00
per l’appuntamento del “Libro Circo” verrà presentato il volume
“Aiaccio” (Lavieri Edizioni 2018), racconto poetico e struggente di
Biagio Russo, illustrato da Daniela Pareschi, sulla storia leggendaria di
Aiaccio, il pagliaccio del circo Aladin. Accompagneranno la presentazione, i
numeri di Lelè ParacetaClown e le letture di alcuni estratti del libro a cura
dell’attore Emanuele Cristallo. Alle 20:00 ci sarà una nuova esibizione del
perfomer giapponese Hisashi Watanabe con il suo
spettacolo “Inverted Tree”, mentre dalle 22.30 il pubblico potrà
scatenarsi al ritmo della musica balcanica e “gipsy” della Ziganamama Brass
Orkestar, con il loro sound intrecciato di improvvisazioni e aperto alle
contaminazioni, capace di trasportare in una dimensione che profuma di viaggio
e di libertà proprio come la cultura tzigana.

A chiudere il programma
con un gran finale nella giornata di domenica 17 marzo (ore 17:30 e 20:30),
sarà infine il Conservatorio “Duni” di Matera con il Concerto “Omaggio a
Nino Rota e Circo Suite”, in cui verranno riproposti brani di Julius
Fucik  (“Entrata dei Gladiatori”, revisione di Vittorio
Tamburrano), Kurt Weill (Suite dall’ “Opera da tre soldi”), Fiorenzo Carpi
(“Circus”) e Nino Rota (“Circens suite”).
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap