sabato, 13 Luglio 2024

Dall’1 al 3 giugno Matera
2019 è ritornata per la seconda volta, insieme alle radio della Basilicata, a
Radio City Milano, il festival delle radio nazionali e internazionali ospitato
presso Parco del Sempione, con la direzione artistica di Filippo Solibello di
Radio2.

Le quattro radio lucane
presenti, Radio Radiosa di Matera, Radio Tour e Lavoradio di Potenza e Radio
New Sound di Acerenza (PZ), hanno trasmesso il proprio palinsesto e raccontato
Matera 2019 e la Basilicata da uno dei tanti temporary studios allestiti in
Piazza del Cannone, in cui si sono incontrati i grandi network nazionali, le
radio di diversi Paesi del mondo, le web radio, le radio universitarie e le
radio comunitarie.

Ai momenti di diretta
radiofonica delle varie emittenti si sono alternate conferenze e spettacoli
live ospitati presso la Triennale di Milano, che hanno visto protagonista anche
Matera 2019, in particolare nella giornata del 1 giugno.

Nella mattinata, il
Direttore della Fondazione Matera Basilicata 2019, Paolo Verri, è intervenuto
al corso di formazione per giornalisti “Radio e informazione. Le sfide del
passato, le visioni del futuro”, raccontando il ruolo centrale della radio nel
percorso di Matera 2019 a partire da Materadio, la festa di Radio3 che dal 2011
viene ospitata nella città dei Sassi, con una partecipazione di pubblico che
cresce di anno in anno. “Matera 2019 – ha spiegato Verri –  lavora come
piattaforma che connette e promuove contenuti e progetti prodotti da diversi
soggetti, favorendo l’interazione tra professionalità del territorio lucano ed
esperti nazionali, europei e internazionali. In quest’ottica abbiamo
partecipato per il secondo anno a Radio City, dando alle radio della
Basilicata, una regione piccola e distante dei maggiori centri di produzione,
l’opportunità di incontrare oltre 200 radio da tutto il mondo, fare networking
e al contempo rendere protagonisti di questa esperienza i propri ascoltatori”.

Nella serata, il palco
della Triennale ha ospitato un’anteprima di Materadio 2018 a cura di Fondazione
Matera Basilicata 2019 e Rai Radio3 con Canio Loguercio (voce e chitarra) e
Alessandro D’Alessandro (organetto, live electronics) che si sono esibiti in
“Canti, ballate e ipocondrie d’ammore”, Targa Tenco 2017, un concerto colto e
popolare a fil’e voce fra struggimenti, giaculatorie, smarrimenti. Un racconto
dolente e raffinato di uno dei più originali cantautori in napoletano – la
lingua delle passioni – attraverso il respiro orchestrale di un virtuoso
dell’organetto.
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap