mercoledì, 28 Febbraio 2024

“Ritratti di Matrimoni”, una mostra inedita a Matera

 Dal 12 al 16 marzo, nelle scuderie di Palazzo Malvinni Malvezzi sarà ancora una volta protagonista la fotografia di matrimonio d’autore. In occasione della Convention annuale di ANFM, unica Associazione italiana di fotografi matrimonialisti, Maurizio Beucci,...

Matera si prepara
all’anno da Capitale Europea della Cultura e, in particolare, alla prima tappa
della cerimonia inaugurale del 19 gennaio 2019, con il lancio dei progetti
Lumen e Socialight. Sviluppate con il coinvolgimento di Enel e dei cittadini,
le due iniziative fanno sì che la luce diventi un elemento per “vestire” la
città e alcuni suoi monumenti.
I progetti saranno
presentati al pubblico venerdì 5 ottobre alle ore 19:00 presso Casino Padula a
Matera, sede di Open Design School.
Lumen, in particolare,
proietta nel futuro l’antica tradizione delle luminarie, solitamente usate nel
Sud Italia per impreziosire i momenti rituali e di festa nei centri cittadini,
portando architetture di luce in tutti i quartieri di Matera.  Saranno
illuminati luoghi simbolo della città che ospiteranno gli appuntamenti del
programma di Matera 2019 attraverso la realizzazione di grandi oggetti luminosi
a forma di puntatori progettati dalla light designer Giovanna Bellini, nei
quali si fonde la tradizione delle luminarie e la più contemporanea forma di
localizzazione dei siti sulle mappe digitali. Questi elementi saranno
realizzati in parte da famose aziende di luminarie del Sud Italia e in parte
dai cittadini nel corso di alcuni laboratori che si terranno tutti i venerdì e
sabato di ottobre, nel pomeriggio presso Casino Padula, sede di Open Design
School e la mattina presso l’Istituto Professionale Statale per l’Industria e
l’Artigianato “Leonardo Da Vinci” e  l’Istituto Tecnico Statale
Commerciale e Geometra “Loperfido – Olivetti”. I laboratori hanno già
fatto registrare il tutto esaurito dopo la campagna di adesioni lanciata in
occasione di Materadio.
Socialight lavora invece
sulla connessione tra queste istallazioni artistiche attraverso
l’autocostruzione, da parte dei cittadini, di piccoli oggetti luminosi, che
daranno vita a nuovi modelli di illuminazione pubblica, generando un uso
virtuoso della luce. Per tutto il mese di novembre i cittadini potranno
partecipare a dei workshop che si terranno in 10 luoghi della città, per  “farsi
luce” e costruire percorsi luminosi, con l’obiettivo di dare alla città una
lettura nuova ed emozionante anche in spazi concepiti come anonimi e poco
vissuti.
Il 19 dicembre 2018, in
occasione dell’ultima tappa di avvicinamento al 19 gennaio 2019, ci sarà
l’accensione di tutti gli oggetti luminosi in città, come prova generale per la
cerimonia inaugurale di Matera Capitale Europea della Cultura.  
È possibile iscriversi ai
laboratori di Socialight  a partire dal 5 ottobre e fino  alla fine
di novembre inviando una mail all’indirizzo lumen@matera-basilicata2019.it o compilando il form
presente sul sito www.matera-basilicata2019.it.
I progetti Lumen e Social
Light sono sostenuti da Enel, uno dei principali operatori integrati globali
nel settore dell’energia elettrica, da sempre impegnata nella promozione
dell’arte e della cultura.
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap