martedì, 16 Aprile 2024

Prelievo multiorgano all’ospedale Madonna delle Grazie di Matera

Nelle prime ore di domenica 14 aprile, data in cui si celebra la Giornata Nazionale per la donazione di organi e tessuti, è stato eseguito il prelievo multiorgano su un paziente lucano di 52 anni presso l’Ospedale Madonna delle Grazie di Matera. Dopo il consenso...

A Matera, fino al 2 Giugno, nell’ambito del ricco programma culturale di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, si terrà il Festival “Open Playful Space”, progetto co-prodotto dalla Fondazione Matera – Basilicata 2019 e dal Comitato Uisp Basilicata, che lega insieme cultura, sport di strada e arte di strada. 
Open Playful Space è un progetto di rigenerazione urbana che si propone di elaborare una serie di azioni in cui gioco, sport, arti urbane diventano la nuova chiave di lettura per la scoperta, la rigenerazione e la riqualificazione di spazi e comunità, da vivere come luoghi culturali, comuni e accessibili. 
Fino al 2 Giugno saranno proposte attività, sia sottoforma di laboratori di prova aperti a tutti sia di workshop di livello avanzato per il pubblico più esperto, presso i due principali luoghi simboli del progetto, ovvero piazza degli Olmi e piazza Cesare Firrao, già oggetto di interventi di riqualificazione durante le anteprime del Festival. 
Il pubblico potrà misurarsi con l’Art Du Deplacement, disciplinaartistica-sportiva nata in Francia a fine degli anni ’80, che abbina la liberta di movimento alla libertà di pensiero, con lo scopo disuperare ostacoli camminando o correndo lungo percorsi, mediante l’utilizzo di tre schemi motori di base, ovvero la corsa, il salito e l’arrampicamento. Vi saranno anche appuntamenti laboratoriali con discipline come la Capoeira, la Giocoleria, le Arti Circensi e lo Skate. Infine, il Festival proporrà nuovi attacchi d’arte con la Street Art per un doppio intervento in città: verranno realizzate, infatti, un’opera verticale per coordinare tutti le azioni già eseguite nei mesi precedenti in piazza degli Olmi, insieme agli alunni dell’Istituto Comprensivo Bramante e l’associazione dei Condomini di Piazza degli Olmi, ma anche un’opera inedita studiata sui gradoni della pista di pattinaggio nel Parco Papa Giovanni Paolo II. 
Le attività saranno guidate e coordinate da coaches di livello internazionale del calibro di Laureant Piemontesi per l’ADD, The Sprockets, Pachamama, Sao Salomao per Arti Circensi, Giocoleria e Capoeira e da importanti street-writers come Giorgio Bartocci e Skolp. 
Il Festival avrà il suo culmine con lo spettacolo “TransformAction”, in programma il 1 e il 2 Giugno alle ore 21 presso il Parco Giovanni Paolo II, realizzato dal Teatro Potlach, una delle più importanti e longeve compagnie di teatro contemporaneo italiano che ha sede in Fara Sabina, e diretto da Pino Di Buduo, fondatore del Teatro Potlach, con il coordinamento artistico di Laurent Piemontesi.
“TransformAction” è uno spettacolo multidisciplinare, che nasce proprio in relazione al territorio nel quale viene presentato. Gli ambienti e i luoghi naturali che sono prescelti determinano, infatti, la struttura della rappresentazione, che conta un percorso artistico di circa 500 metri. Nel percorso completamente trasformato dalle luci, scenografie e proiezioni, gli spettatori cammineranno come viaggiatori, visitando le rappresentazioni che andranno avanti in contemporanea, come in un museo all’aperto. 
“Nel programma di Matera 2019 lo sport e le arti urbane hanno avuto un ruolo centrale sin dalla fase di candidatura – sottolinea il Direttore della Fondazione Matera Basilicata 2019, Paolo Verri – Attraverso il progetto Open Playful Space queste due attività si fondono per contribuire ad animare e trasformare gli spazi urbani, allargando la fruizione della città oltre il centro storico, in linea con gli obiettivi di Matera 2019”.
Il Presidente Uisp, Vincenzo Manco, afferma: “Matera 2019 ci dà l’opportunità per rilanciare il nesso tra cultura e sport, che è particolarmente caro all’Uisp. Attraverso lo sport sociale e per tutti si trasmettono i valori della coesione, dell’inclusione, dei diritti. Da Matera l’Uisp vuole lanciare un messaggio chiaro: la partecipazione e la socializzazione siano alla base delle trasformazioni sociali che stiamo vivendo. I veri protagonisti del cambiamento devono essere tutti i cittadini e le persone, uomini e donne, a cominciare dai giovani, capaci di rigenerare spazi urbani e relazioni attraverso la pratica sportiva. Un grande fenomeno sociale che parte dal territorio ed è motore di una rivoluzione culturale, che migliora gli stili di vita e la salute, una opportunità e un diritto che va offerto a tutti”.
Il progetto è realizzato con la collaborazione dei partner: ISCA, Uisp, Teatro Potlach, ADD Umbria Academy, Muvt ASD, Momart Gallery, Lacaposciuc ASD, TeatroPAT, Associazione Giallo Sassi, Associazione Joven, Basilicata Board e ASD Sk8ong Team. 
Le attività del Festival (dal 29 al 2 giugno 2019) e lo spettacoloTrasformAction (1-2 giugno 2019) sono fruibilicon PassaportoMatera 2019.
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap