mercoledì, 29 Maggio 2024

Era la favorita ed ha vinto la competizione regionale lucana di distensione su panca piana, organizzata dalla Fipe (Federazione italiana pesi), tenuta la scorsa settimana a Senise. Maria Scandiffio, giovane campionessa di Pomarico, ha sollevato 90 chilogrammi nella specialità, imponendosi nella competizione sia nella categoria -61kg sia vincendo il meeting come migliore atleta assoluto. La specialità pesistica della distensione su panca piana consta nell’alzare il bilanciere con grossi carichi, appunto su panca orizzontale. Il prossimo step sarà la finale che si svolgerà nel mese di giugno a Roma o a Catania tra le sei vincitrici regionali assolute d’Italia che saranno selezionate in relazione al peso personale e quello sollevato. Alla competizione la pesista lucana parteciperà quasi sicuramente visto il risultato ottenuto. Vale la pena ricordare che Maria Scandiffio è affiliata alla società dei Vikings Veneto ed è personal trainer del centro sportivo Light di Matera. Nel 2022 si è laureata campionessa nazionale juniores cat. -57 kg di Powerlifting FIPL (Federazione Italiana PowerLifting), con 401 chilogrammi sollevati (163, 5 chilogrammi di squat, 80 chilogrammi sulla panca e 157,5 di stacco). E proprio in proposito l’atleta si sta preparando anche per i campionati italiani che si terranno l’11 e il 12 maggio a Milano. “Sono molto felice della vittoria regionale di Senise – asserisce Maria- nella quale mi sono migliorata portando il mio record personale di sollevamento su panca dagli 80 chilogrammi ottenuti in gara due anni fa ai campionati italiani juniores ai 90 chilogrammi odierni. Oltre alla finale nazionale della distensione su panca, tengo molto alla prossima gara di Powerlifting di Milano in quanto mi gioco anche una convocazione europea degli appositi campionati che si svolgeranno a Malta”. Le abbiamo chiesto come si sta preparando per i prossimi eventi sportivi. “Faccio sempre tre allenamenti settimanali di oltre tre ore l’uno per seduta. Dopo il riscaldamento mi esercito un’ora per alzata: squat, stacco e panca e poi a fine allenamento faccio mobilità e streching completo per tutti i gruppi muscolari. Quando poi si approssimano le gare intensifico le sedute di preparazione. Mi seguono i miei istruttori Alessandro Camparsi e Valentina Barbieri con appositi tutorial. Come alimentazione mi sono affidata a un nutrizionista per una dieta adeguata finalizzata ad aumentare la massa muscolare, infatti la mia precedente categoria era – 57 chilogrammi e adesso devo passare alla -63 chilogrammi”. La pesista lucana, molto amata dalla comunità del suo paese di origine che per meriti sportivi l’ha omaggiata nel corso della XLI edizione dell’Agosto pomaricano, è molto determinata e sicura di sé e ciò alla luce dei netti progressi. Infatti, anche nello squat ha ottenuto netti progressi passando dai 163,5 chilogrammi di due anni fa in gara ai 180 chilogrammi  in allenamento, segno che i suoi margini di miglioramento certamente la porteranno a nuovi importanti traguardi.

Filippo Radogna

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap