domenica, 21 Aprile 2024

Si appresta al suo debutto Cibovagare, l’evento che si terrà dal 16 al 18 marzo 2024 presso il polo fieristico Fiere di Santa Lucia di Piave (TV). Tante le eccellenze Made in Italy che hanno scelto di partecipare alla prima edizione della manifestazione e che animeranno le tre giornate e i 3mila metri quadrati del padiglione ex Filande, per scoprire le prelibatezze e i sapori di tante piccole aziende che si distinguono per l’espressione di valori autentici e pratiche sostenibili.  

Tra queste, spiccano con i loro sapori decisi i produttori della Basilicata con i loro molteplici ingredienti che fanno della cucina lucana una delle punte di diamante dell’enogastronomia italiana: prodotti agricoli di alta qualità, come olio d’oliva extravergine, vino Aglianico del Vulture, peperoni cruschi, formaggi pecorini e caprini, legumi, una varietà di erbe aromatiche e carni saporite. E proprio all’interno dell’area espositiva della Basilicata sarà possibile acquistare e degustare i piatti tipici lucani come la pasta con legumi, piccoli spuntini da aperitivo e dolci a base di Pera Signora, presidio Slow Food.   

Il variegato e ricco programma della manifestazione prevede anche dei momenti dedicati a questa straordinaria regione: 

Sabato 16 marzo 2024 

ore 16:00 – Talk con degustazione 

Olio lucano (voglio il meglio) L’olio extravergine di oliva della Basilicata 

https://www.cibovagare.it/evento/evento-programma/olio-lucano-voglio-il-meglio.html

Domenica 17 marzo 2024 

ore 13:00 – Cooking show con degustazione 

Che coppie! Pasta artigianale al tartufo lucano e al peperone crusco 

https://www.cibovagare.it/evento/evento-programma/pasta-crusco-tartufo.html

Domenica 17 marzo 2024 

ore 15:00 – Talk con degustazione 

Aperitivo lucano. Un brindisi con le specialità dei produttori della Basilicata  

https://www.cibovagare.it/evento/evento-programma/aperitivo-lucano.html

In un momento di grande attenzione ai temi della sostenibilità, Cibovagare culinaria nasce proprio per rappresentare il tesoro di eccellenze enogastronomiche Made in Italy, che trova nella tradizione e nella cultura lucana una rappresentazione importante fatta di realtà, anche piccole, ma grandi maestri dell’artigianalità italiana e della sostenibilità”, commentano Francesca Palenzona, Amministratore Delegato di Idea Plus, la società organizzatrice, e Cristina Rombolà, coordinatrice del portale Cibovagare®. 

Le aziende espositrici della Basilicata 

Provincia di Potenza 

  • Il Frantoio Oleario F.lli Pace nasce in Basilicata nel lontano 1970 quando Vincenzo Pace decide di trasformare la sua passione, la produzione del “suo” olio, un’azienda familiare. Nasce così, negli anni Ottanta, nel comune di Pietragalla, il primo frantoio della famiglia Pace.
  • La rete d’impresa Masserie & Socialità Rurale nasce sulla base dell’esperienza – divenuta buona pratica – della Masseria del Maresciallo nata nel 2016, da sempre della famiglia Mele e costituisce un archetipo di come si viveva un tempo coniugando sapientemente passato, sapere scientifico e innovazioni.
  • Antico Frantoio di PERNA artigiani di un antico rito che unisce solo due varietà di olive lucane dando vita a un olio extra vergine che racconta la tradizione familiare e la passione di sempre, oggi vestita con bottiglie di design in ceramica realizzate e dipinte a mano da artigiani lucani.
  • Pasta Caterina, dove dal grano della Lucania, l’acqua pura di sorgente e dalle mani della tradizione nasce la pasta dall’antica giovinezza. Una storia fatta di tradizioni antiche, tramandate di madre in figlia.
  • La Masseria Casa Arleo, azienda agricola che da secoli tramanda un’antica cultura contadina e coltiva il famoso Peperone di Senise IGP, il peperone crusco piatto tipico della tradizione lucana, per poi vendere prodotti a già pronti per il consumo e paté e creme a base di questo apprezzato frutto.
  • RaraNatura una storia di passione del titolare per la natura e per l’olio evo di alta qualità che lo spinge a trasferirsi per lunghi periodi in Basilicata per recuperare antichi oliveti abbandonati di familiari.

Provincia di Matera 

  • Il Frantoio Oleario Sapori Lucani di Pasciucco Nunzio la cui arte olearia mette in campo le migliori energie per sfruttare a dovere l’esclusiva tipologia del terreno e del territorio, selezionando solo le olive arrivate al giusto grado di maturazione.
  • L’Azienda Agricola Vincenzo Marvulli nata nel 1960 quando il giovane professore di Altamura, Vincenzo Marvulli, decide di acquistare di terreni aspri e rocciosi, nei pressi della città di Matera, un habitat ideale per la crescita degli ulivi e di alcune cultivar di olive locali, come l’Ogliarola del Bradano e la Coratina, senza ricorrere a concimi o fitofarmaci.
  • Pellitta Truffles, una piccola azienda di tartufi nata dalla passione della famiglia Pellitta per i tartufi che nel 2023 si trasforma in un progetto imprenditoriale per volere del titolare Giacomo e di suo fratello Rocco.
  • La Majatica produce olio extravergine di oliva BIO nella splendida cornice di San Mauro Forte, ricco di piantagioni di ulivi, tra cui spicca la cultivar Majatica, pianta secolare presente solo in 5 comuni della Basilicata.
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap