giovedì, 13 Giugno 2024

 

L’andamento
del fenomeno infortunistico, rilevato dal Compartimento Stradale al 31 dicembre
2018, ha fatto registrare, rispetto al 2017, un lieve aumento nel numero
complessivo degli incidenti (3.631, +10,63%) ed un aumento di quello delle
persone ferite (2.272, +3,9%). Dall’altro ha espresso un’inversione di tendenza
relativamente all’incidentalità con conseguenze mortali, con un deciso decremento
dei sinistri del 14,50%: 59 (10 in meno dell’anno precedente) e una più modesta
diminuzione delle vittime dell’11,85%: 67 deceduti (9 in meno del 2017).
La
sicurezza della mobilità rappresenta una priorità per la Polizia Stradale, che
da sempre è alla ricerca di soluzioni avanzate in termini di tecnologia,
procedure e modelli operativi, per garantire servizi più efficaci di
prevenzione e di controllo.
 
Unitamente
agli ottimi risultati conseguiti dal sistema Tutor, che è articolato su 4 siti
di circa 179 km di tratta autostradale in concessione (A/1 – A/3 – A/16 –
A/30), ha concorso al raggiungimento di detti risultati il sistema Vergilius,
presente sull’autostrada A/2 del Mediterraneo e sulle strade statali SS 7 IV
Var. Domitiana e sulla SS 145 Var. Sorrentina.
 Nel
2018 è proseguita la campagna straordinaria di controllo sulle condizioni
psicofisiche dei conducenti di veicoli con l’impiego congiunto della Polizia
Stradale e dei medici e personale sanitario della Polizia di Stato, per l’accertamento
sui conducenti di veicoli dell’assunzione di alcool e sostanze stupefacenti.
Complessivamente
sono stati attivati 64 posti di controllo, con l’impego di 352 operatori del
Compartimento Polizia Stradale di Napoli e 120 tra medici e personale sanitario
della locale Questura.
I
conducenti controllati sono stati 1.544, il 3,49% dei quali (pari a 54) è
risultato positivo all’alcool con un tasso alcolemico superiore a 0,5 g/l,
mentre l’8% (pari a 123 conducenti) è risultato positivo ad una o più sostanze
stupefacenti nel corso dei test su strada. Per tali soggetti, oltre al ritiro
cautelare della patente, previsto dal C.d.S., si è proceduto al prelievo su
strada di campioni salivari, inviati a Roma presso il Centro di Tossicologia
Forense della Polizia di Stato per le analisi di laboratorio.
Dall’inizio
dell’anno, nelle notti di fine settimana (dalla mezzanotte alle 6,00 di sabato
e domenica), la Polizia Stradale ha impiegato nei posti di controllo 1.085
pattuglie, rilevando 9 incidenti (11 in meno rispetto al 2017) che non hanno
cagionato vittime (una in meno dell’anno precedente). I conducenti controllati
con etilometri e precursori sono stati 10.343 (– 10,6%), il 2,9% dei quali
(pari a 217, di cui 203 uomini e 14 donne) è risultato positivo al test di
verifica del tasso alcol emico (nel 2017 la percentuale fu del 2,1%). Le
persone denunciate per guida sotto effetto di sostanze stupefacenti sono state,
invece, 13; i veicoli sequestrati per la confisca 3.
In
ossequio agli obiettivi delineati nel protocollo d’intesa tra Ministro
dell’Interno e Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti dei luglio 2009,
la Polizia Stradale, nel corso del 2018, ha continuato a dare forte impulso ai
servizi di controllo nel settore del trasporto professionale (svolti anche
congiuntamente al personale del Dipartimento Trasporti Terrestri con i Centri
Mobili di Revisione).
I
dati al 30 novembre 2018 sono:
servizi
effettuati: 145;
operatori
della Polizia Stradale impiegati: 830; operatori Ministro Infrastrutture e
Trasporti: 435;
veicoli
pesanti controllati: 1.645, di cui 9 (pari a 0,5%) stranieri;
infrazioni
accertate: 2.210; patenti ritirate: 23; carte di circolazione ritirate: 62.
n.12
scorte per trasporto organi gestite dai Centro Operativo Autostradale di
Napoli.
Inoltre,
nel corso del 2018, d’intesa con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università
e della Ricerca, sono stati attivati i controlli d’iniziativa o su segnalazione
degli istituti scolastici degli autobus destinati ai trasporto di scolaresche
per gite o viaggi d’istruzione. Nei primi 11 mesi dell’anno sono stati sottoposti
a controllo 2.941 autobus, dei quali 334 hanno evidenziato almeno una irregolarità,
per un totale di 456 infrazioni. Sono state ritirate 3 patenti di guida e 14
carte di circolazione.
 

Nel
corso dell’anno, ai servizi programmati mensilmente a livello compartimentale
sono stati affiancati dispositivi specifici pianificati a livello nazionale,
secondo il modello delle “Operazioni ad Alto Impatto”, nella misura di circa 4
al mese, per sottoporre a controllo massivo di particolari settori del
trasporto e verificare il rispetto di specifiche norme poste a salvaguardia
della sicurezza stradale. I dispositivi sono stati programmati e realizzati da
personale particolarmente preparato in settori della circolazione in cui le violazioni
costituiscono generale pencolo per la sicurezza dei cittadini.

Inoltre
sono stati programmati nell’anno ulteriori 153 servizi volti al controllo del
trasporto professionale.
 L’attività
di Polizia Giudiziaria di questo Compartimento ha portato al conseguimento dei
seguenti risultati: n.1167 denunce in stato di libertà, n.31 arresti, n.124
veicoli sequestrati e rinvenuti, nonché ha consentito il recupero di merce per
un valore di euro 338.166.
In
particolare, le indagini relative al furto, riciclaggio, appropriazioni
indebite e truffe assicurative hanno consentito di trarre in arresto n.9
persone e di denunciare in stato di libertà n.702 persone.
Indagini
relative ai furti e rapine in danno di autotrasportatori, esercizi commerciali
ed utenti in transito in ambito autostradale, hanno permesso di procedere
all’arresto di n.22 persone e di denunciare in stato di libertà n.465 persone.
Inoltre
sono stati svolti n.365 controlli agli esercizi commerciali connessi alla
circolazione dei veicoli, durante i quali sono stati sottoposti ad accertamenti
n.2332 veicoli, sono state rilevate n.115 infrazioni, sono stati effettuati n.33
sequestri amministrativi e n.61 penali.
 Numerose
nel corso dell’anno le campagne di informazione ed educazione stradale:
La
campagna di sicurezza stradale ICARO giunta alla 18° edizione, promossa dalla
Polizia di Stato in collaborazione con il Dipartimento di Psicologia dell’Università
“ Sapienza” di Roma, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il
Ministero dell’Istruzione e della Ricerca, il MOIGE (Movimento Italiano
Genitori), la Fondazione ANIA per la sicurezza stradale, la Federazione
Ciclistica italiana, la Società SINA del Gruppo Autostradale, ASTM-SIAS, Enel
Green Power S.p.A., il gruppo Autostrade del Brennero. Quest’anno l’iniziativa
ha focalizzato l’attenzione sul tema della distrazione alla guida dovuta al
compimento di più azioni contemporaneamente (c.d. multitasking).
II
progetto BICISCUOLA, promosso da RCS Sport, la Gazzetta dello Sport ed in
collaborazione con il MIUR. E’ un’iniziativa correlata al Giro d’Italia e
rivolta in via esclusiva alle scuole primarie di tutta Italia al fine di
sensibilizzare i giovani al rispetto per l’ambiente e alle regole della
sicurezza e dell’educazione stradale.
Numerosi
incontri sul tema della sicurezza stradale sono stati tenuti dal personale
della specialità presso istituti scolastici della Regione con la partecipazione
di studenti delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado.
Convegni
sulla Legalità e Sicurezza sono stati organizzati nelle diverse province della
Campania e Basilicata.
 
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap