giovedì, 30 Maggio 2024

 “Il Maestro Tralli è una leggenda della
kickboxing. Mi sembrava assurdo che, aldilà dell’interesse mediatico dopo le
sue vittorie, un campione del suo calibro non avesse altre attenzioni. Lui ha
un palmares invidiabile, ha vinto tutto quello che c’era da vincere, oggi
dirige la nazionale italiana di low kick ed è responsabile regionale della
Federazione Italiana di kickboxing. “Calci e pugni sul tetto del mondo” è un
omaggio a un campione materano”.

Con queste parole la
giornalista Rossella Montemurro, autrice di “Calci e pugni sul tetto del mondo.
Biagio Tralli, identikit di un campione”, ha spiegato ieri sera nell’Ipercoop
di Matera-Venusio durante “Seminar Libri” – iniziativa promossa da Coop
Alleanza 3.0 e dal Centro Commerciale Mongolfiera – il senso della sua
pubblicazione edita da Altrimedia

 “Nel libro – ha aggiunto – c’è la storia di
questo ragazzo e ci sono i suoi sacrifici. È stato infatti disposto a tutto,
anche ad andare contro il parere de familiari e degli amici più cari, pur d
raggiungere il suo sogno. E oggi, quel bambino che tirava calci e pugni su un
ring improvvisato in cortile è nell’olimpo della kickboxing. Ecco perché la sua
storia è singolare e merita di essere raccontata: possono non esserci le
condizioni, possiamo essere circondati da un contesto che sembra tramare contro
di noi eppure se c’è la forza di volontà, la convinzione che quel sogno
possiamo realizzarlo, abbiamo un dovere verso noi stessi: tentare”.

Davanti a un pubblico
attento e partecipe e alla vicepresidente Zona Soci Coop Alleanza 3.0 Angela
Perniola, il Maestro Tralli, rispondendo alle domande dell’editrice Gabriella
Lanzillotta, ha ripercorso le tappe salienti della sua carriera brillante e i
momenti difficili che è riuscito a superare entrando nell’olimpo di questa
affascinante disciplina. Uno sport, la kickboxing, spesso vittima di
pregiudizi: si pensa, infatti, che possa essere violento mentre è
statisticamente provato che si verificano maggiori infortuni praticando il
calcio.

Il Maestro, con l’umiltà
che lo contraddistingue, ha ricordato come la sua palestra, la Dynamic Center,
sia prima di tutto una palestra di vita nella quale tanti ragazzi hanno potuto
trovare un’alternativa sana a percorsi difficili. Alcuni, con la kickboxing,
sono riusciti a riscattarsi da scelte sbagliate.

È merito del Maestro
Tralli se Matera, ben 11 anni prima che diventasse Capitale Europea della
Cultura, è stata Capitale Mondiale della kickboxing. Eppure, leggendo la sua
storia, si scopre che all’inizio ha avuto tutti contro: dai familiari agli
amici più cari. Tutti a cercare di fargli cambiare idea, tutti con i piedi per
terra. Ma a quel sogno no, era impossibile rinunciare.
Il testo, che ha la prefazione del presidente della FIKBMS Donato Milano, è
corredato da fotografie e da QR CODE.

Le scorse settimane sono
stati protagonisti delle iniziative letterarie di Coop Alleanza 3.0 e dal
Centro Commerciale Mongolfiera altri tre volumi della casa editrice Altrimedia:
“Tradizioni e speranze” di Francecso Sciannarella – testo presentato a Bari
nell’ambito del Maggio dei libri -, “Quando Lara Croft arrossì. L’ordinarietà
straordinaria di un’archeologa” di Isabella Marchetta e “Matera. Il Manuale del
turista 2019” di Giovanni Ricciardi.
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap