mercoledì, 21 Febbraio 2024

Si è svolta a Roma domenica scorsa la manifestazione sportiva Kickboxing Sunday, evento organizzato dai fratelli Liberati Massimo e Paolo, colonna portante della Kickboxing Italiana.

Anche la S.S.D. Dynamic Center di Matera era presente a questo evento con un folto gruppo di ragazzi capitanati dal Direttore Tecnico della Nazionale Italia, il Maestro Biagio Tralli.

I ragazzi erano così schierati nelle varie categorie di peso e nella specialità da ring:

Miriana Greco -48 Kg Low Kick Senior Planet Sport

Martina Di Lecce -52 Kg Low Kick Senior Dynamic Center 

Daniela Dell’Orco -60Kg K-1 Senior Dynamic Center

Antonio Musto -67 Kg Low Kick Senior Dynamic Center 

Michele Cifarelli -71 Kg Low Kick Senior Dynamic Center 

Donatello Musto -75 Senior Low Kick Dynamic Center

La prima a salire sul ring è la Fighter Materana Martina Di Lecce che al suono della campanella inizia a dettare le regole del combattimento facendo ripiegare la padrona di casa sulle corde, ma al suono della prima campanella Di Lecce torna al suo angolo con un forte dolore al braccio e il Maestro Tralli non esita a fermare il match. Martina si deve accontentare della medaglia d’argento anche se sta stretta sul suo collo e dovrà fermarsi qualche settimana prima di tornare ad allenarsi.

Subito dopo è la volta dell’atleta Palagianese Miriana Greco che al via del giudice centrale parte come un treno investendo la sua avversaria che nulla può contro l’irruenza di Miriana che si ripete anche nella seconda ripresa avendo solo un piccolo calo di fiato nella terza ripresa, che non le compromette il match e le fa alzare le braccia al cielo conquistando l’oro.

Il terzo a salire sul ring romano è Michele Cifarelli, anche lui parte subito investendo il suo avversario e costringendo l’arbitro centrale a contare l’atleta romano dopo aver subito dei potenti calci circolari. Nel secondo round il fighter materano, ancora di più determinato, alza di più il ritmo e il fighter romano è costretto a ripiegarsi sulle corde per arginare l’irruenza di Cifarelli. Michele torna a Matera con la medaglia d’oro e la consapevolezza di aver disputato un bellissimo match. 

La quarta a salire sul ring è Daniela Dell’Orco come inizia la competizione la materana inizia a colpire la sua avversaria ma non riesce a mantenere bene la distanza di combattimento. In questa maniera viene un po’ avvantaggiata la sua avversaria che riesce a sfruttare al meglio il suo grande allungo e colpire Daniela ogni volta che tentava di avvicinarsi a lei, Dell’Orco nonostante abbia fatto un ottimo match deve cedere la vittoria alla sua avversaria.

Il quinto a entrare tra le quattro corde è il ginestrino Antonio Musto. Da subito insegue il suo avversario tirando dei potenti colpi di braccia e chiudendo le sue azioni con dei Low Kick sulle cosce del suo avversario che non può che ripiegare sulle corde per tutte e tre le riprese, in questa maniera anche Antonio alza le braccia al cielo portando a casa questa bellissima vittoria.

L’ultimo a salire sul ring è Donatello Musto opposto al fortissimo Mattia Amatuzio, atleta della Nazionale Italiana che ha conquistato molte medaglie nei tornei internazionali Wako. Donatello parte subito aggredendo il suo avversario che non riesce ad arginare i numerosi colpi portati dall’atleta ginestrino, la seconda ripresa con la sua grandissima esperienza Mattia riesce ad arginare Donatello e finendo la ripresa pari. Alla terza ripresa Mattia sfoggia tutto il suo bagaglio tecnico recuperando lo svantaggio accumulato nella prima ripresa e conquistando la medaglia d’oro. 

“Sono molto dispiaciuto per l’incidente capitato a Martina anche perché ero certo che avrebbe tranquillamente vinto il match – commenta il maestro Tralli – “Però non potevo rischiare la salute della mia atleta e non ho esitato a fermare il match. Prima di tutto viene la salute degli atleti. Sono soddisfatto delle prestazioni degli altri ragazzi che hanno dimostrato di essere in forma per i prossimi impegni agonistici: il Campionato Italiano che si svolgerà a maggio e l’European, la prossima settimana a Zagabria in Croazia.”

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap